lunedì 13 novembre 2017

LUNA NUOVA IN SCORPIONE: Ecco la chiave per liberare lo Spirito



"Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra" 


Una Luna nuova molto intensa quella del 18 Novembre alle 12:42pm.

Sole (Ego ed identità) e Luna (Anima ed emozioni) si fonderanno infatti nel segno dello Scorpione e saranno sostenuti dalla congiunzione di Venere e Giove entrambi in Scorpione.
(tra l'altro vi consiglio di alzarvi all'alba per ammirare questo spettacolo!)

Interessante notare che mentre Giove splende in Scorpione, il novilunio in Scorpione splende nella casa di Giove.

Sembra che ci venga lanciato un invito a fare un salto nel buio per rimbalzare nella Luce...

Grazie all'energia di Giove e dello Scorpione come minimo si deve considerare un'espansione di intensità.
Ma di quale tipo di espansione si tratta?

Andiamo ad osservare attentamente i segni coinvolti e tutti i pianeti di transito, sempre parti integranti di ogni evento planetario.

Sarà il segno dell'Acquario ad ascendere ad Est incoronando Urano Signore di questo oroscopo.
Particolare accento viene pertanto posto sulla propria individualità ed unicità come risorsa principale, visto che Urano splende in Ariete nella casa delle risorse.

Ma non si parla di un individualità ed unicità a fini egoici, quanto più di un' unicità che ci aiuta a riconoscere chi siamo veramente al di là di quello che la mente ci racconta ogni giorno ed al di là del rapporto che abbiamo con gli altri (e qui entra subito in gioco Venere - rapporti e valori - in Scorpione - onestà ed intensità).

Come la scorsa potente Luna Piena in Toro, anche questo novilunio sembra porre particolare enfasi sui rapporti. Marte splende nella casa dello Scorpione e nel segno della Bilancia, e forma una quasi perfetta quadratura con Plutone che splende invece in casa dodicesima nel segno del Capricorno.

Dobbiamo pertanto porci una domanda fondamentale:

Quanto coraggio ho di aprirmi veramente all'altro per mostrargli tutta la mia intensità fatta di emozioni, paure, gioie, dolori; fatta di sogni, speranze, e bisogno di approvazione. E quanto coraggio ho di aprirmi a me stesso grazie a quello che l'altro mi sta mostrando?

Come mi sento all'interno di una relazione? Riesco veramente ad aprimi all'altro? La nostra relazione si basa su un reciproco bisogno, insomma... siamo sposati a livello dello Spirito o a livello mentale? Sto avendo una relazione con il corpo di dolore dell'altro oppure con il suo Spirito?
Permetto all'altro di mostrarmi parti di me che non riesco a vedere e dalle quali fuggo da sempre?

Che rapporto ho con me stesso? Riesco ad osservare le mie debolezze e riesco ad osservare le mie dinamiche riflesse nell'altro? Cerco ancora approvazione o mi sento visto ed amato per quello che sono?

Questo Novilunio richiede completa onestà se vogliamo davvero avere accesso all'immensità che siamo. 

Un onestà che deve essere osservata e mostrata con fiducia (Giove). Questa Verità deve essere contattata e vista negli abissi della nostra Anima (Scorpione) e poi portata fuori, all'esterno... per essere vista e riconosciuta. Quest'alchimia non tanto deve avvenire attraverso una condivisione con l'altro, quanto più con noi stessi. L'altro entra in gioco se noi non riusciamo ad osservare queste dinamiche. 

Sembra dunque che l'invito della nuova avventura (casa nona) consista nel fare un tuffo molto in profondità (Scorpione), con lo scopo di raccogliere un po' di verità composta di melma per poi fare un salto dal trampolino che troveremo negli abissi, ma quella melma dobbiamo portarcela con noi.
Veniamo invitati a scavare e ad avere il coraggio di tuffarci nel fango che tanto tendiamo a nascondere e reprimere, una sporcizia che deve essere liberata e portata in superficie per essere osservata e lasciata andare, perché sotto quella melma si nasconde un grande tesoro:

La nostra vera essenza. 

Sarà un processo doloroso che richiederà coraggio, ma è strettamente necessario altrimenti quella melma continuerà a mettere.. melma.. in ogni rapporto che viviamo e soprattutto sulla luce del nostro Spirito.

Espansione della propria oscurità dunque, un gesto che se fatto con coraggio (Marte) e con assoluta onestà ed osservazione con distacco ci aiuterà a riconoscere il vero potenziale insito in ognuno di noi, quello dello Spirito.

Plutone infatti attraverso una quadratura con il pianeta del coraggio e dell'auto-affermazione si trova a transitare nella casa dodicesima stimolandoci ad abbandonare ogni controllo (Capricorno) per liberare il mistico che vive oltre l'ignoto, quell'ignoto che non conosciamo perché troppo impegnati (appunto) a tenere tutto sotto controllo.

Lasciate che tutto esca.. permettete alle cose di essere così come sono anche alla luce del Sole. 
Questo novilunio splende in una casa che porta all'espansione, oltre i confini a noi più  noti.
E' la casa di una nuova ed entusiasmante avventura, di un nuovo viaggio lontano da quello che conosciamo.
Permettete dunque ad ogni cosa considerata tabù dalla vostra mente, di mostrarsi e di espandersi
Ma non vi deve essere nessun giudizio.

Marte in Bilancia infatti può manifestarsi in due modi:

Se quell'energia la usa la mente, giudica con rabbia ogni ingiustizia, mantenendo in vita il distacco e la sofferenza.
Se invece la usa lo Spirito, sentiamo la spinta a conquistare un armonia interiore (bilancia) attraverso una sana valutazione, che non giudica, ma semplicemente osserva. E Marte, ricordiamolo, splende nella dimora dello Scorpione, la casa di Ade.

Dunque... A chi scegli di dare questo potente strumento? allo Spirito o alla mente? La scelta è tua, abbi il coraggio di scegliere con saggezza.

Giove in Scorpione sta portando alla Luce tante verità scomode e considerate sbagliate.
Era già previsto come scritto nell'articolo a lui dedicato che il lato ombra dello Scorpione sarebbe tornato in superficie perché espanso dall'energia di Giove, infatti il caso di Kevin Spacey sta creando molto scalpore.. e ahimè.. tanto giudizio. Piuttosto che giudicare l'altro dovremmo utilizzare quell'energia e quello che viene riflesso all'esterno per porci le seguenti domande:

Quali parti di me evito di osservare con assoluta onestà?
Quale mio sentire o desiderio considerato tabù sto ancora rinnegando?

Da tenere molto presente che l'energia di stupro, abusi, e pedofilia sono solo il risultato di una sessualità mal gestita, repressa e condannata nell'umanità da millenni.

Che sia poi un altro essere umano a mostrarla al di fuori di noi, non ci rende affatto migliori.

Il giudizio infatti mantiene in vita un energia dirompente che si tende a reprimere, pertanto (per esempio) ogni omosessuale giudicato non si sente libero di esprimere la sua energia, la reprime e prima o poi la manifesterà in modo malsano.

Un uomo è arrivato addirittura ad uccidere quella parte di sé che non riusciva ad accettare, pensando di ucciderla vedendola nell'altro. E' entrato in un bar ed ha ucciso tutti gli omosessuali che si stavano godendo la loro libertà. Questa si chiama conseguenza di un energia sessuale repressa e considerata meritevole di essere condannata. Quest'uomo è stato solo portatore e protagonista del risultato di anni di repressione, ma quello stesso uomo fa parte di noi, che ci piaccia o no.

Pertanto il mio consiglio è di prestare molta attenzione alla nostra mente mentre questa intensa energia dello Scorpione nella sua manifestazione ombra sta emergendo.

La nostra mente urla "che schifo, a morte, .... " dandoci il diritto di giudicare e condannare..
Oppure ci invita ad osservare cosa dentro di noi continuiamo a rinnegare.

Osserviamo piuttosto la nostra sessualità.

E' onesta, aperta e si basa su una fusione spirituale, oppure si basa su un bisogno prettamente fisiologico creando dipendenza con l'altro e facendo nel contempo sentire l'altro in dovere di .. consumare.. perché questo è il dovere di una coppia, sposata o meno. Se non ottengo dall'altro quello che desidero, come mi comporto?

Cosa dentro di noi fa fatica a rivelarsi, e cosa soprattutto (considerato "sporco") abbiamo rinnegato per vite intere?
Come questa repressione ci ha spinto a chiuderci all'altro e alla vita portandoci a manifestare un altro lato dello Scorpione, ovvero il desiderio di nascondersi e di non essere visti?

Mi metto veramente a nudo in un rapporto sessuale, o mi faccio travolgere dal piacere del sesso fine a se stesso?

Ma non pensate solo alla sessualità. Anche le lacrime sono considerate tabù.

Quante anime sono state costrette a nasconderle perché considerate inadeguate, sbagliate o esagerate? Gli uomini sopratutto sono stati educati a sentirsi forti se non mostravano la loro vulnerabilità, diventando schiavi delle loro stesse emozioni. Reprimendole infatti si tende a chiuderle in un pentolone, ed in quel pentole non solo non potrà entrare nessuno, ma prima o poi per via della forte pressione, quel pentolone esploderà, ed usciranno lacrime amare.

Dunque quanto onesti ed aperti siamo verso l'altro se nascondiamo qualcosa considerato tabù e non meritevole di esistere?

Ma c'é un'altra cosa che deve emergere ad ogni costo se vogliamo fonderci con lo Spirito.
Ed è il nostro Ego, la nostra arroganza o presunzione, la nostra inadeguatezza.
L'ego indossa mille vesti, alcune ci piacciono.. altre meno.

Osservare la propria arroganza per esempio è molto difficile, per questo molto probabilmente attiriamo a noi una persona arrogante. Quello che tendiamo a fare per abitudine quando veniamo affrontati da una persona che consideriamo arrogante è quella di puntare il dito all'esterno piuttosto di chiederci...
"un momento.. se l'altro è il mio riflesso, vuol forse dire che c'é arroganza in me?"

Ricordo che ogni evento planetario dei prossimi 2 anni e oltre fa parte del novilunio che ha ospitato l'eclissi totale di Sole, un novilunio potentissimo che ci invita a far cadere tutte le maschere dell'Ego, tutte! anche quelle più scomode, anzi.. soprattutto quelle. 

Siate dunque aperti, ed osservate con onestà l'altro ed ogni emozione che l'altro e l'ambiente esteriore suscita in voi, prestate maggior attenzione a come voi reagite alle situazioni esteriori. E se per abitudine doveste sentirvi spinti a ribattere e difendervi attaccando, fate subito un passo indietro, prendete qualche respiro profondo e tenete presente che quello che state per dire all'altro in realtà lo state dicendo a voi stessi.

E dunque...

Quanto coraggiosi siete per ascoltare quelle parole verso voi stessi?

Questo sarà il passo più difficile, ma dopo che avrete superato questa grande sfida può avvenire il processo di dis-identificazione.

con rivelazioni del tipo:

"Il mio Ego e la mia mente vogliono convincermi che l'altro è arrogante e che dunque io devo difendermi, oppure che devo attaccare l'altro in cerca di approvazione ma forse potrei piuttosto approfittare di questo rapporto per comprendere chi sono, o meglio chi non sono! Ma devo prima osservare la maschera dietro la quale nascondo un'altra maschera, quella della paura.
Fammi riflettere.. lascia che io osservi con assoluta onestà.. Forse allora anche il mio Ego è arrogante e presuntuoso, oppure nasconde dei segreti, un senso di inadeguatezza... "

e poi ancora..

"un momento! Ma io non sono il mio Ego! Se io riesco ad osservare questa dinamica... ci deve essere un'altra parte di me che la osserva" ...

Ed è con l'osservatore che dovete identificarvi. 

Avere il coraggio di mostrare le proprie maschere e difese è difficile, molto difficile, per questo ci vuole coraggio! e per questo Marte si trova proprio nella casa dello Scorpione!
Difficile, ma non impossibile e per di più... altamente liberatorio come processo.

E' il primo passo indispensabile verso il risveglio. 

E' inutile predicare la Spiritualità ai 4 venti se poi al primo conflitto esteriore ci ritiriamo e giudichiamo mantenendo in vita la separazione.

Se davvero credi che siamo tutti uno, allora osserva l'altro come te stesso, e ti si apriranno le porte dell'Universo, della consapevolezza e del vero risveglio. 

Ci saranno cose che non ti piacerà scoprire, ma qualsiasi cosa di spiacevole scoprirai su di te, non parla affatto di chi sei veramente. Mostra solo i condizionamenti ed i meccanismi che un anima impaurita (perché separata dal tutto), ha dovuto innescare per nascondersi dietro una maschera, mostrandosi sicura per evitare di venir attaccata. Insomma.. ti sta solo mostrando la tua mente (il tuo Ego).

"Chi di voi è  senza peccato scagli la prima pietra" 

Siamo tutti influenzati dall'Ego, fino a che non avverrà il risveglio e l'ego morirà.

L'assoluta onestà ed il grande coraggio che ti viene richiesto sarà la chiave di accesso ad un Universo che ancora non hai esplorato, ed in quell'Universo scoprirai di essere Essenza pura e divina, infinitamente Amore e perfezione.

Cadrà ogni maschera, ed il giudizio non farà più parte della tua vita.

Ed allora quell'energia intensa dello Scorpione non nasconderà più nessuna ombra e nessun tabù, ma sarà pronta a rivelare la perla e la saggezza del tuo immenso Spirito.

Durante questo processo si possono anche liberare tantissime emozioni represse da chissà quanto tempo, e nel segno dello Scorpione le emozioni sono molto intense.
Il mio consiglio è sempre lo stesso. Non passare sulla difensiva, non cercare di comprenderle o dar loro un nome, semplicemente sii lo spazio che le accoglie, lasciale fluire, ma non diventare l'emozione, liberala dandole spazio di esprimersi! Potresti addirittura sperimentare un intensa trasformazione energetica che dal dolore si trasforma in un' esplosione di energia non più dolorosa. Potresti percepire l'energia della vita e della passione! Accogli dunque ogni emozione come accogli a braccia aperte la gioia. (Se ti viene difficile ad accettare il dolore consiglio la lettura di questo articolo.)

Se accetti questi inviti con coraggio diventerai l'incarnazione di Nettuno in Pesci (che guarda caso si trova in prima casa) nella casa dell'Io. Dunque attraverso il tuo Io, fluirà l'Universo intero.

Diventerai colui che aiuterà l'altro ad osservare e guarire le sue ferite prendendo coscienza di sé stesso, grazie alla presenza di Kirone, sempre in Pesci e sempre in prima casa, che tra l'altro forma un bellissimo trigono con questo novilunio, aiutandoci ad affrontare le nostre ferite.

Troverai risorse nella vita stessa, nell'azione e nella manifestazione della tua vera essenza grazie alla ribellione interiore di Urano in Ariete che splende nella casa delle risorse.

E grazie a questa centratura ritrovata potresti diventare il saggio Messaggero (Mercurio e Saturno in Sagittario) che non per forza deve comunicare e convincere l'altro della sua visione attraverso parole ed insegnamenti, ma attraverso una costante e presente.. presenza! A quel punto ti basterà vivere e splendere e l'altro, di riflesso, si connetterà alla tua frequenza, ed ecco che ogni piccola goccia comincerà a rendersi conto di far parte dell'oceano.

Accendi dunque una candelina il 18 Novembre alle ore 12:42, ed esprimi ad alta voce:

"sono pronto/a a vedere tutto quello che il mio Spirito vorrà mostrarmi" 

La chiave per liberare lo Spirito non la troverai fuori, è dentro di te, ha una vibrazione molto profonda e non vi sono corsi per scovarla, devi solo ascoltarla.
Nessun insegnamento sarà veramente utile in quanto verrà affermato dalla mente che si travestirà da Guru Spirituale.
Ma fidati di questo indizio: ... una via per raggiungerlo è la dis identificazione dall'Ego, e dunque da un qualsivoglia ruolo.

Buon Novilunio

Claudia Sapienza

2 commenti:

  1. Leggere quello che scrivi è sempre un piacere. La tua visione della vita e dell'esistenza stessa sembra avere così un altro significato. Mi interrogo spesso su quale sia il senso della mia vita in particolare, e dell'umanità in generale. Siamo cosi chiusi in noi stessi, a badare ognuno al nostro piccolo orticello,che non ci rendiamo conto di essere tutti legati da un'energia immensa. Grazie di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..Mi fa piacere che entri in risonanza con queste parole. Si, siamo molto chiusi perché troppo identificati con il dolore e la paura... Ma è arrivato il momento di capire chi siamo al di là di tutto questo, anche al di là del nostro tema natale. Grazie per la tua condivisione e Splendida vita

      Elimina