lunedì 26 dicembre 2016

LUNA NUOVA IN CAPRICORNO: L'ascesa della materia per incontrare il Vero Sé



Osservare con distacco le emozioni e la mente
 ci aiuta a ri-contattare il nostro vero Sé

Come avevo già preannunciato nello scorso articolo dedicato al Solstizio d'inverno questa lunazione è assai intensa per la presenza della congiunzione di Plutone ai due luminari.

Ci tengo sempre a precisare che le vibrazioni planetarie non forniscono verdetti né tantomeno previsioni certe, ma solo potenziali! e anche più di uno. Siamo noi a decidere con quali frequenze entrare in risonanza, ed io in questo articolo voglio cercare di trasmettervi la melodia del vostro Sé.

Il tema natale rappresenta la mente, noi tutti infatti viviamo oltre il sistema solare che influenza il nostro vero Sé dal momento della nostra nascita. Noi siamo molto di più di quello che solo riusciamo ad immaginare, e molti di noi sono ignari delle vibrazioni planetarie e non che influenzano il loro cammino in questa dimensione, perché non sono a conoscenza delle vibrazioni planetarie che li accompagnano dal primo giorno di vita.

Prenderne coscienza non garantisce che riusciamo a liberarci completamente da queste influenze, anche se questo à assai possibile, ma ci aiuta piuttosto a riprendere in mano le redini della nostra vita, e a liberare il nostro Sé dal potere della nostra mente che sembra voler dirigere il gioco, (che tra l'altro sembra dirigere con maestria lo devo ammettere! )
Se non è il nostro Sé ad agire, deve per forza farlo lei, e vi posso assicurare che è il suo passatempo preferito perché le da assoluto controllo sulla nostra Anima.

Conoscere pertanto l'invito evolutivo di ogni pianeta ed aspetto planetario del vostro tema natale, vi aiuta a prendere coscienza delle vibrazioni planetarie che vi influenzano, vi aiuta a conoscere la vostra mente e a riprendere in mano le redini della vostra vita. Vi aiuta a identificarvi per dis-identificarvi!
Allo stesso modo conoscere l'influenza planetaria collettiva potrebbe aiutare tutta l'umanità a mitigare una tensione cosmica che ha lo scopo di risvegliare l'umanità, spesso in modo non sempre piacevole.

Ma andiamo a presentare una possibile manifestazione di questa Luna Nuova nel segno del Capricorno Giovedì 29 Dicembre alle 07:53 AM



Sarà il Capricorno il segno ad ascendere ad Est nell'esatto momento della Luna Nuova, incoronando Saturno in Sagittario Signore di questa lunazione.

I due luminari si fonderanno in casa prima e saranno abbracciati da Plutone da una parte, e da Mercurio dall'altra.

Mercurio è in moto retrogrado fino all'8 gennaio, pertanto trovandosi in prima casa, nella casa dell'IO il suo invito diventa alquanto introspettivo e ci da la possibilità di ri-elaborare, o ri-valutare la nostra personalità ed il modo in cui ci poniamo di fronte all'altro. Plutone d'altro canto, ancora più introspettivo, è come se ci invitasse ad abbandonare ogni sicurezza dietro la quale il nostro Ego sceglie di nascondersi per dirigere il gioco.

Queste sensazioni potrebbero non affatto essere piacevoli. E' come se i due luminari venissero rapiti nella profondità dell'Anima e l'ego invitato ad abbandonare ogni difesa, pertanto l'influenza di Plutone potrebbe essere utilizzata dalla mente per aumentar il controllo.
La presenza di Plutone vicino ai luminari non viene mai percepita dall'Anima come piacevole. Ne sanno qualcosa coloro che hanno questa congiunzione nel loro tema natale.

Plutone per di più riceve una quadratura sia da Giove in Bilancia che da Urano in Ariete, mentre questi ultimi formano una perfetta opposizione tra di loro. Tensione assicurata. Giove espande l'irritabilità di Urano.

E' come se venissimo collettivamente spinti a rivendicare la nostra natura, o le nostre idee per portarle allo scoperto e comunicarle al mondo intero. E' come se Urano, dalla casa terza ci incitasse a ribellarci da vecchi preconcetti, idee, percezioni e difese mentali che ci hanno ingabbiato e resi schiavi della società ed in alcune relazioni famigliari e non. Dunque alcuni di voi sì, potrebbero percepire tensione. Il punto è: come reagirete a questa tensione?

Saturno forma un aspetto di sestile con Giove e di trigono con Urano, e vibra in casa dodicesima nel segno del Sagittario invitandoci ad andare oltre la nostra psiche per intraprendere un altro viaggio. Quale? dipenderà dalla vostra scelta.

Marte il Governatore della casa terza dove si trova Urano, splende nel segno dell'Ariete incitando in ognuno di noi il Risveglio del Guerriero Spirituale, e dunque potremmo sì percepire dentro di noi una vocina che ci dice: basta!

Questo Marte sembra un po' "spaventato" aumentando pertanto la tensione, ma non è tanto aggressivo in questo segno, piuttosto incoraggiato ad agire per il bene dell'umanità, e si trova in casa terza, nella dimora di Mercurio, pianeta del Gemelli

E' congiunto al Nodo Lunare Sud e a Nettuno nel segno dei Pesci e questa energia karmica che vibra in casa seconda, potrebbe per di più rendere l'anima instabile ed insicura in cerca di risposte e di aiuto dal cielo.

L'Animo collettivo è come se stesse aspettando che qualcuno venga a salvarlo per fargli trovare finalmente quella pace tanto desiderata e quell'amore tanto inseguito.

Stanchezza e speranza convivono nell'animo di ognuno di noi da tanto tanto tempo. Ed è proprio grazie alla speranza che riusciamo a far fronte a questa stanchezza. Alcuni la percepiscono più di altri, alcuni vi si focalizzano, altri si concentrano piuttosto su altro scegliendo di accontentarsi di quello che la vita gli offre.

Per chi non si accontenta.. La fiducia in qualcosa di più grande ci aiuta a resistere e a persistere! ci rende determinati nella nostra ricerca e ci assicura che prima o poi le cose cambieranno, che in fondo siamo molto vicini a quello che stiamo aspettando. Sempre più messaggi angelici sembrano rispondere alla nostra inquietudine ed insicurezza interiore, dandoci nuova linfa e nuovo ottimismo. Ci siamo! E' solo questione di tempo. Da tanto tempo ormai.. è solo questione di tempo.. pare, la nostra mente proiettata verso il futuro di grandi promesse ci fa coraggio e ci regala momenti di gioia, nel contempo la stanchezza già abbastanza stimolata da altre energie sottili, aumenta.

Ma a cosa stiamo resistendo? Al male che ci circonda? Al malessere e al vuoto interiore? Alla paura di perdere le persone amate, o al dolore per la loro perdita? Cosa ci fa sentire così stanchi e cosa avremmo bisogno per sentirci meglio?

Cosa stiamo aspettando e cosa stiamo rincorrendo?

...Urano che rappresenta il futuro è in opposizione che rappresenta la gioia e la speranza... Dobbiamo stare attenti a non farci altalenare da queste due energie, o perdiamo di vista il presente.

Cerchiamo innanzitutto di comprendere l'energia del segno del Capricorno, dove Sole e Luna si fonderanno per unire le loro energie maschili e femminili.

Il Capricorno è il segno più determinato dello zodiaco! Quando sa quello che vuole nulla può fermarlo, a costo di dover impiegare una vita per raggiunger il suo obiettivo. Dotato di grande forza di volontà e resistenza scala la sua montagna personale per raggiungere la vetta. Evita di portare con sé la sensibilità o persone che potrebbero indebolirlo perché richiedono la sua attenzione, pertanto potrebbe apparire freddo e distaccato, quando invece è solo determinato e fa di tutto per mantenere il controllo della situazione. (A breve scriverò un articolo sul suo invito evolutivo, ma nel frattempo potete leggere questa descrizione dalla mia pagina Facebook.) 

Riporto inoltre qui di seguito la descrizione della notte santa rappresentata dall'archetipo del Gemelli, energia che a livello sottile abbraccia questa lunazione:

Le qualità da coltivare durante il pe­riodo dei Gemelli sono la pace e l'equi­librio che S. Paolo aveva raggiunto e che gli fecero dire: “Nessuna di queste cose (il mondo esteriore) riesce a turbarmi”.

Qui di seguito invece la descrizione della decima notte Santa legata al Capricorno:

Questo segno è dedicato agli Arcangeli il cui capo è il Cristo: è grazie a Loro che ci giunge il formid­abile potere in virtù del quale l'uo­mo può “essere perfetto come lo è il Padre che sta nei cieli”. Questo è anche il segno degli Avatar o Maestri spirituali del mondo.
Quando lo spirito Cristico si manifesterà in tut­ti gli uomini il nostro pianeta vibrerà in sintonia con la nota musicale del Capricorno e  gli Angeli e gli Arcangeli avranno un buon motivo per cantare ogni giorno: “Pace in terra agli uomini di buona volontà”.
Il Discepolo corrispondente al Capricorno è Simone, fratello di Giaco­mo e di Giuda. Benché Simone fosse unito al Signore da legami familiari, egli era il meno disposto ad accettarne la divinità, ma quando si risvegliò in lui lo spirito del Cristo la sua devozione fu totale. Da quel momento il suo unico desiderio era quello di Servire il Signore.
I due centri del corpo corrispon­denti al Capricorno si trovano nelle ginocchia. Nell'uomo evoluto spiritualmente questi centri diverranno dei gloriosi vortici luminosi.
Il seguente versetto ci dà il pensiero seme da meditare il 4 gennaio e durante il segno del Capricorno (dal 22 dicembre al 20 gennaio):  “Possa il Cristo nascere in voi”.  Qui l'articolo intero


Nella prima descrizione del Capricorno possiamo dunque comprendere il grande potenziale umano dei nati sotto questo segno, mentre nella seconda descrizione, l'energia nella sua massima manifestazione.

La determinazione si rivela fondamentale per entrambi le descrizioni, ma c'è una cosa in particolare che contraddistingue le due. Ed è il motivo per cui riescono ad essere così distaccati emotivamente.

Nella prima descrizione l'emozione diventa fonte di distrazione nel raggiungimento delle proprie mete e pertanto va controllata, nella seconda invece diventa un emozione che si è stati in grado di domare, come Cristo stesso ci ha dimostrato di poter fare camminando sulle acque.

Noi, siamo fatti a sua immagine e somiglianza e come racconta questo versetto: "L'uomo può essere perfetto come lo è il Padre che sta nei cieli" - e ancora "Possa il Cristo nascere in voi", pertanto siamo in grado di domare le nostre emozioni senza doverle controllare per forza.

Quello che dunque dobbiamo comprendere è se stiamo controllando le nostre emozioni nella speranza di stare meglio, o se invece siamo in grado di domarle a tal punto da non farci più sopraffare e condizionare essendo felici ora!

In questa lunazione entrambi le manifestazioni sono possibili e la nostra scelta darà il via ad un nuovo nuovo ciclo in ogni caso.

La scelta sta a noi! Ma credo che il cosmo ci stia dando questa possibilità:

Abbandona ogni controllo, soprattutto emotivo (capricorno), lascia fluire le tue emozioni con coraggio (Marte in pesci), ma impara ad osservarle con distacco! Questa dote infatti appartiene anche al Segno del Capricorno che mentre scala la sua vetta alla ricerca dell'illuminazione, riesce ad ascendere e a dis- identificarsi da ogni bene materiale e da ogni emozione che lo rende schiavo e debole. Comprende di riuscire ad andare oltre a tutto ciò, e lo comprende mentre in silenzio e con devozione comincia il suo cammino in salita, concentrandosi su un passo alla volta, fino a scoprire che in realtà non vi era qualcosa da raggiungere fuori.. ma piuttosto dentro.

Se riesce ad ascendere con tranquillità e non con fatica cercando di controllare se stesso e le sue emozioni, una volta raggiunta la cima godrà di una vista impagabile che si estenderà oltre quello che i suoi occhi riescono a vedere e concepire.
Avrà abbandonato le provocazioni umane per espandersi oltre (Saturno in Sagittario), e dopo aver respirato l'aria di una nuova e vera vita in contatto con se stesso e tutto il creato, si preparerà a scendere per trasmettere la sua saggezza e la sua esperienza a tutta l'umanità. Per questo motivo questo segno appartiene a molti Avatar e a Cristo.

Questa lunazione intensa dunque io la interpreterei così:

Abbandonate ogni controllo, abbandonate anche ogni maschera, non temete il rifiuto altrui, né tantomeno la paura di non venir riconosciuti o amati, perché voi tutti siete amati da sempre e per sempre. Non è la vostra personalità che dovete strutturare e rendere salda, ma dovete piuttosto ascendere la materia e dis-identificarvi dalla vostra personalità e dalla vostra mente se volete raggiungere il vostro Sé.
E' infatti la vostra mente a non farvi vedere e percepire la vostra magnificenza.
Quella stessa mente che viene creata e alimentata dalle vibrazioni planetarie quando non siamo consapevoli del più alto invito spirituale.

"Abbandonate i vostri pianti e le vostre lamentele, rivolgere al Signore un canto nuovo"

Accettate l'invito evolutivo ed introspettivo di Mercurio: Circondatevi di silenzio e contemplazione. Cominciate la vostra ascesa, non tanto nel strutturare una nuova personalità forte e sicura, quanto più nell'osservarla come si presenta ora, senza alcun giudizio!
Perché potremmo essere stanchi proprio perché stiamo investendo energia nella direzione sbagliata.. nel controllo.

La vetta che questa volta dovete scalare, è nel senso opposto! Dentro di voi! 

Non vi è assolutamente nulla da raggiungere la fuori, né tantomeno da aspettare. Non dovete affatto ottenere riconoscimento altrui, né dovete rivendicare attenzione. Osservate pertanto le vostre reazioni alle parole ed azioni altrui nei vostri riguardi.. e lasciate fluire ogni sensazione e pensiero che nasce in voi, senza darvi troppa importanza.

La stanchezza che percepite é quella dell'attesa o della disconnessione dal vostro Sé, ma la mente vi dirà qualsiasi cosa per convincervi a continuare a cercare, fare, aspettare, conquistare, meritare, dire, rivendicare. Troverà sicuramente la causa di quella stanchezza là fuori... da qualche parte, e la mente stessa adorerà la risposta che troverà, perché la farà sentire ancora più speciale e forse più evoluta di altre anime in cammino.

Perché la mente di questa lunazione, come indica anche la luna nera in casa undicesima, non vuole più sentirsi rifiutata dagli altri,  e pertanto vi inviterà a rivendicare il vostro posto e la vostra unicità, a ribellarvi a vecchi schemi e vecchie credenze presentandovi finalmente la possibilità di raggiungere la libertà interiore attraverso un atteggiamento esteriore di determinazione e trasformazione, quando invece la libertà interiore potete trovarla solo dentro di voi, e quando la troverete, scoprirete che è sempre stata li.

Nel dubbio chiedetevi sempre:

Chi ha bisogno di sentirsi speciale amato e riconosciuto? L'ego. Il Sé non ha bisogno di nulla! 

Se potete il 29 Dicembre alle 07:53, accendete una candela e concedetevi un momento di silenzio per riconnettervi al vostro Sé.

BUONA LUNA NUOVA, e che sia la luna di un nuovo inizio!

Claudia Sapienza





Nessun commento:

Posta un commento