giovedì 29 marzo 2018

LUNA PIENA IN BILANCIA: "LA LUNA SANTA"

Il potere della scelta consapevole, 

ed il potere della resa alla ricerca dell'equilibrio interiore!




Si scorge sempre il cammino migliore da seguire, 
ma si sceglie di percorre quello a cui si è abituati 
(Paulo Coelho)

ed io vorrei aggiungere:
ma abbiamo comunque sempre libertà di scelta! Ma dobbiamo prima esserne consapevoli


La vita può essere un avventura condita di gioia, oppure un'esperienza profondamente dolorosa, ognuno di noi vive esperienze completamente diverse perché ognuno di noi ha una storia diversa alle spalle e pertanto farà scelte diverse.

Ma tutti noi, e nessuno escluso arriviamo ad un bivio prima o poi e spesso ci arriviamo proprio  grazie alla sofferenza.  
A quel bivio abbiamo la possibilità di scegliere se lasciarci cadere in un segno di resa o se continuare a soffrire lottando per sopravvivere, una scelta molto importante questa che potrebbe cambiare completamente la nostra vita.

Ma non sarà la vita fine a se stessa a cambiare, quanto più come noi reagiamo!
Non cambierà infatti grazie a fattori esterni, grazie al marito che ritorna o al lavoro che finalmente è arrivato o grazie ancora alla nuova casa o al potere della mente che abbiamo appena risvegliato che realizzerà ogni nostro sogno e desiderio, cambierà perché noi abbiamo consapevolmente scelto di cambiare atteggiamento e reazione agli eventi che accadono.

Iniziamo innanzitutto a comprendere la Luna a livello astrologico.
In astrologia evolutiva la Luna ci parla di emozioni, ci parla di quello che di fa sentire sicuri, rappresenta l'anima e tutto ciò che ci rende felici, mentre il Sole può rappresentare la nostra identità, il nostro ego, il nostro progetto di vita e tutto ciò che ci fa sentire vivi!

Pertanto la parte di noi che ci fa sentire vivi (il Sole) durante un plenilunio ha la funzione di illuminare la nostra anima (Luna) per cercare un integrazione tra due energie apparentemente opposte, ma questo dipende sempre dai punti di vista.

In questo caso per me l'energia individualista dell'Ariete può benissimo integrarsi con la diplomazia della Bilancia semplicemente in questo modo: "Per sentirti vivo devi prima stabilire una pace interiore", oppure "per vivere l'avventura che desideri hai bisogno di fare le scelte con l'anima". Ci sono sempre diverse interpretazioni astrologiche per qualsiasi aspetto planetario. Io vi offrirò il mio partendo da questa Luna Piena di fine Marzo.

Quando la Luna vibra nel senso della Bilancia, oltre che ad invitarci a sviluppare un equilibrio interiore, come minimo ci offre una scelta, e sarà proprio questa scelta a determinare in che modo cercheremo di creare o mantenere quella tanto desiderata pace interiore, pertanto questo plenilunio porta con sé il seme di una nuova rinascita, grazie all'energia del Sole in Ariete ancora vibrante dell'energia dell'Equinozio. E' una Luna molto potente perché raggiungerà il plenilunio il giorno che precede la Pasqua, Sabato 31 Marzo alle 14:35.

Comincia pertanto con il porti le sguenti domande.

Vi è più sofferenza o gioia nella tua vita?
Stai vivendo o stai sopravvivendo?
Dici di SI alla vita o NO alla vita?
Cos'é per te la pace o l'equilibrio interiore?
Con quali mezzi cerchi di raggiungerlo e mantenerlo questo equilibrio?
Come scegli di vivere in relazione alle tue esperienze che posso immaginarmi non saranno mai del tutto pacifiche?
Scegli la gioia o la sofferenza?
Da che parte scegli di andare, o meglio.. da che parte scegli di essere?

Cosa è per te la Pace interiore?

In un cammino Spirituale che ci promette l'illuminazione o il raggiungimento del Nirvana viene facile cadere nella trappola della convinzione che un giorno non soffriremo più e tutto andrà alla perfezione!
Magari perché finalmente abbiamo estinto il nostro karma, oppure perché siamo arrivati ad un punto in cui è arrivato il momento di raccogliere i frutti tanto amorevolmente e duramente seminati, oppure ancora è arrivato il momento in cui il Grande Giudice noterà il nostro ruolo di vittima sacrificata, non vista e non considerata per i suoi doni, le sue capacità o semplicemente le sue ragioni, e ci ricompenserà! Deve farlo, altrimenti non è Dio o Dio non esiste!

Queste purtroppo sono tutte le promesse che la mente e l'ego ti vendono quotidianamente!
Se pensi che raggiungere la pace interiore significhi che nulla di brutto mai più accadrà, temo che tu non abbia ancora compreso cosa significa raggiungere quell'equilibrio al quale ci richiama lo Spirito e questa intensa Luna nel segno della Bilancia.

Viene anche definita Luna Blu in quanto è la seconda Luna Piena del mese, ma questi sono dettagli e concetti mentali sui quali scelgo di non focalizzarmi, simbolicamente però potrebbe rappresentare la presenza dell'Arcangelo Michele, ma credo che questo sia solo un mio personale concetto mentale, un modo per trovare una connessione con la mente.

Preferisco prendere in stretta considerazione che raggiungerà il suo culmine nel giorno di Sabato Santo, poche ore prima della notte Santa, la notte che precede il rito Pasquale secondo la religione Cristiana, e per religione cristiana non voglio porre troppa attenzione sulla religione cattolica, quanto più sull'energia cristica e sul messaggio di Cristo!

Secondo la tradizione, la Pasqua viene celebrata la prima Domenica successiva alla prima Luna Piena dopo l'Equinozio di Primavera, è infatti per questo che viene celebrata sempre in un giorno diverso, ma non date meno importanza a questo evento, in quanto le energie planetarie vibrano del desiderio di rinascita.

Non sempre il plenilunio cade nei giorni santi, ma quest'anno si! e pertanto non posso non prenderla in dovuta considerazione dedicando a questa coincidenza la dovuta attenzione citando le parole più in relazione a questo importante evento:

"... ed il terzo giorno resuscitò... "


Si narra che il primo giorno, nel pomeriggio del Venerdi Santo, Cristo fu ucciso in croce ed il suo corpo venne deposto nel sepolcro. Il secondo giorno è il Sabato Santo ed il terzo giorno la Domenica in cui si celebra la sua rinascita ed ascesa al cielo.

Il terzo giorno dalla sua morte Cristo resuscitò e da quel giorno la tradizione Cristiana ci ricorda che anche noi siamo in grado di sopravvivere alle più atroci esperienze umane ed alla nostra morte fisica! Anche se purtroppo la chiesa punta molto sul senso di colpa, "Gesù è morto in croce per i tuoi peccati". C'é del vero in queste parole, ma bisogna spiegarle bene, il senso di colpa in questi casi aiuta ben poco. A mio avviso si intende che Cristo è morto in croce perché la mente umana, che ha commesso l'unico peccato di separarsi dalla fonte e dallo Spirito, non ha riconosciuto in lui la divinità presente in ognuno di noi, e nella malvagità umana ha creato un dolore atroce ad un anima risvegliata, e dunque in fin dei conti a se stesso senza saperlo.

Ma andiamo avanti..

Il secondo giorno si trova tra la morte e la rinascita.

La Luna Piena raggiunge il suo culmine tra il giorno della morte ed il giorno della resurrezione, nel segno della Bilancia, il segno che ci invita a fare una scelta importante! Direi che questa combinazione sia eclatante e di grande importanza.

Come la Luna in quel momento, anche tu "sarai come nel limbo". Ti troverai insomma tra la morte e la rinascita e dovrai decidere se continuare ad identificarti con la mente, l'ego, la materia, il corpo umano e tutti i doni, miraggi e promesse di questo mondo, o se scegli di connetterti con lo Spirito che la materia la trascende accettando l'invito alla resurrezione dell'Anima, invitandoti insomma a risvegliarti dall'illusione e dalla trappola della mente, di quella stessa mente che ha portato Cristo in croce, riconoscere che sei parte del tutto anche tu!

Ogni anno a Pasqua in realtà ci viene ricordato che possiamo fare questa scelta, ma ormai la mente (come a Natale) fa di tutto per distrarci da momenti energetici molto importanti vendendoci regali, panettoni, colombe, uova di Pasqua, vacanze e celebrazioni esteriori. Oppure focalizzandosi sul massacro degli agnelli, stimolando il giudizio inconsapevole, o sugli errori della Chiesa che ci portano a dire: tutte strozzate! io sono ateo. E la mente ha raggiunto il suo scopo.
Poche sono infatti le persone che celebrano una rinascita interiore tornano all'ascolto. E ancora meno sono le persone che ci credono ancora, visto che rimangono ancorate alle atrocità commesse dalla chiesa in passato. E chi vive nel passato se non la mente....

La notte di Natale ci vuole ricordare che noi siamo la luce nel mondo e che dentro di noi vive la scintilla cristica, una scintilla divina.

Il giorno di Pasqua ci invita invece a trascendere il nostro stesso corpo e la nostra stessa mente per renderci conto che viviamo oltre le torture e le ingiustizie di questo mondo che hanno condannato l'anima a sofferenze fisiche disumane, senza però riuscire ad uccidere la sua forza, anzi.. fortificandola e permettendo allo Spirito di trasmettere un importantissimo messaggio! Noi siamo in grado di sopravvivere a tutto questo, e per questo dobbiamo ringraziare anche Giuda!

Questo se vogliamo rimanere fedeli alle scritture! Credo che gran parte dei messaggi biblici siano solo storie simboliche atte a risvegliare in noi un immagine che ci porti oltre l'immagine stessa al fine di raccoglierne l'essenza.

Ma torniamo a questa Luna Piena ora che immagino siate riusciti a comprendere la potente energia che splenderà nella notte di Pasqua.

Sarà il segno del Leone ad ascendere ad Est incoronando proprio il Sole che illumina questa Luna, Signore di questo oroscopo. E' la gioia che sta ascendendo.. oppure l'ego.
Il Sole si troverà in congiunzione a Mercurio retrogrado in casa nona, la casa dei viaggi oltre oceano ed entrambi i luminari verrano quadrati da Saturno in Capricorno che a sua volta è congiunto a Marte fuori confine sempre in Capricorno!
Potente! davvero potente!

Quando c' di mezzo Saturno e Marte, come quando ci sono di mezzo tutti pianeti che l'astrologia classica ha sempre definito malefici per millenni, la tensione non manca, perché la mente ama mettere tensione. Ma è sempre grazie alla tensione che abbiamo la possibilità di ribellarci e di scrollarci di dosso quello che pensiamo ci blocchi e ci ostacoli, (come la nostra mente!) a meno che non scegliamo di scaraventare questa tensione e frustrazione sull'altro, come spesso accade e come suggerisce la mente che vuole continuare a mantenere il controllo sulle nostre vite.
A 11° di distanza dalla quadratura e dunque sempre influente, vibra anche Plutone, il Dio degli inferi secondo la mente, ma il potenziale e la passione per la vita secondo lo Spirito.

Il segno dell'Ariete per la mente potrebbe riferirsi all'istinto di sopravvivenza, mentre per lo Spirito l'Ariete rappresenta la vita! Pertanto Saturno ti sfida a riconquistare la gioia di vivere!

e dunque...

Fai della tua vita un viaggio entusiasmante (sembra suggerire il Sole),

Sceglilo! (sembra suggerire la Luna)

Vai oltre i limiti dell'ego (suggerisce la quadratura di Saturno e Marte fuori confine) 

Perditi in estasi nella gioia della creazione sussurra Plutone poco distante

Ma vediamo dove vibra il Dio del Tempo, il grande saggio che chiede sempre eccellenza e dove lo accompagna il guerriero spirituale.

Saturno, Marte e Plutone (e anche la Lilith!) vibrano nella casa del Sole! E la casa del Sole è considerata la casa della Gioia (oltre che la dimora della creatività, dei figli e della libera espressione). A me piace più considerarla la casa della gioia. E così con Saturno in questa casa e grazie all'eredità astrologica degli ultimi anni viene facile pensare che la gioia non sia concessa. No, al contrario significa che la gioia deve essere riconquistata! 

Pertanto come tutti i pianeti anche quel Saturno può avere due manifestazioni, a seconda della nostra reazione!

Potrebbe farci sentire restrizioni, ostacoli e paura o potrebbe stimolarci a risvegliare in noi la saggezza e l'essenza tornando all'essenziale per tornare a sperimentare la gioia dello Spirito.
(come scritto nell'articolo dedicato a Saturno in Capricorno)

Il Sole invita ad una nuova avventura interiore (trovandosi congiunto a Mercurio retrogrado in nona), la Luna invita a fare una scelta (trovandosi in Bilancia ed in casa terza, dimora di Mercurio) pertanto potremmo scegliere di cambiare percezione mentale (terza casa) e di dare più ascolto al mentale superiore .

Dobbiamo riconquistare la passione per la vita e la creazione fine a se stessa. 

Ci tengo sempre a precisare che come questo plenilunio si manifesterà dipenderà da te soltanto, ovvero dalla tua reazione a tali energie. Molto dipenderà se sei sintonizzato sulle frequenze dello Spirito o della Mente che coesistono nella stessa dimensione.

Cadrai nell'abitudine e rimarrai succube degli eventi giudicandoli ingiusti dando libero spazio alla sofferenza di manifestarsi, o sceglierai di osservare la vita e gli eventi come esperienze che non ti dicono affatto chi sei veramente?
Scegli di rimane nella zona comfort della tua mente, o segui l'invito di andare oltre confine per avventurarti in una vita che sarà uguale, ma verrà percepita in modo completamente diverso?
Sceglierai di dire no alla vita e dunque continuerai a sopravvivere o sceglierai di dire SI alla vita e comincerai a vivere?
Sceglierai l'ostacolo e la restrizione che ti impone la mente, o sceglierai di riconoscere di Essere Spirito, scegliendo di trascendere la mente e la sofferenza che l'ego ti vende a caro prezzo, vendendola come premio o come sacrificio a nome di Dio...

Cosa scegli? 

Questo ti chiederà questa Luna!

Scegli la gioia, o scegli la sofferenza?
Scegli di riconoscere di esser Spirito o continuerai a dare retta alla mente?

Bhe'... a questo punto sembra ovvio un obiezione alquanto eclatante! "Voglio vedere tu come ti sentiresti se avessi appena perso il lavoro e un figlio" Ed ho il massimo rispetto per questo dolore. 

Ma credo che lo Spirito ti risponderebbe:

"Comprendo che se credi alla mente che ti dice come deve essere la vita, tu inevitabilmente soffri se non è come lei vuole che sia. Pertanto comprendo benissimo che soffri per la perdita di tuo figlio in quanto la mente ti ha convinto che l'hai perso per sempre, e comprendo anche che non riesci a lasciarti fluire liberamente nella vita se perdi tutto e perdi il lavoro, ma in verità ti dico.... l'unica cosa che hai veramente perso è il contatto con me, tua fonte! Da lì ha avuto origine la sofferenza.

Se sceglierai me ...
Non posso prometterti che la vita sarà come tu vorrai!
Non posso prometterti che non perderai mai nessuno!
Non posso prometterti che otterrai tutto quello che desideri!
Ma posso prometterti che se ti riconnetterai alla fonte, se riconoscerai di essere Spirito prima di tutto, la tempesta e l'uragano della vita mondana, non avrà più lo stesso effetto devastante su di te, perché tu riconoscerai che sei in me ed io in te! 
Perché è vero, la mente è potente e ti può fare ottenere tutto quello che vuole, se lo vuole, ma allo stesso tempo ti vende un dolore lacerante alla prima occasione.

Se sceglierai me...
Sarai quell'albero con radici forti ancorate profondamente in un terreno fertile che io nutrirò.
Sarai come la foglia nel fiume che si lascerà guidare dalle acque dello Spirito, consapevole che tutto è perfetto così come é e che non vi è nulla che dovrà temere né tantomeno controllare, infatti guiderò io ogni tuo passo e ti porto esattamente dove devi essere senza che sia tu a deciderlo, da solo senza neppure essere tanto sicuro di cosa fare.

Quando penserai di aver perso tutto, io ci sarò!

Non dare retta all mente che ti vende menzogna.
Non credere alle sue promesse e prova a non seguire più i suoi miraggi. Se ancora provi sofferenza vuol dire che sei sotto il suo incantesimo.
Non credere neppure che devi soffrire come Gesù ha sofferto per trovarmi nel tuo cuore, e riconosci che la sofferenza nasce dal desiderio che le cose siano in modo diverso.

Ma prima di prometterti la resurrezione (comunque sempre a tua disposizione), dovrai fare una scelta.

Sceglierai me e dunque chi sei veramente o continuerai ad affidarti alla tua mente che ti ha convinto fin troppo che sei stato abbandonato dall'amore e da Dio stesso?

Non ho abbandonato nessuno, perché non posso abbandonare me stesso.
Non cercarmi fuori in una figura religiosa e non darmi alcun nome. Sono esattamente te!
Il tuo copro è il limite che separa l'universo esteriore da quello interiore.
E' nel centro che mi troverai. se solo lo vorrai, se solo lo sceglierai. E quando mi troverai non potrai più indicarmi né vedermi perché sarò un unica cosa con te.

Pertanto fa la tua scelta e se sceglierai me, io ci sarò! Ma dovrai scegliere con tutto te stesso, non con la mente che farà di tutto per dirti.. visto? ti ha deluso ancora. 

No, se mi sceglierai con tutto te stesso....
Se abbandonerai ogni lotta e sarai pronto a vivere il presente nel modo più intenso possibile io ci sarò.
Mi troverai nel profumo della primavera, nel battito d'ali di un uccello, nel suono dell'acqua e soprattutto nel suono del silenzio.

In realtà sono con te da sempre e per sempre, ma troppi sono i rumori che hanno riempito la tua mente.

E qualsiasi scelta farai, sappi che io ci sarò sempre, ma a dipendenza della scelta che farai, potrai non sentirmi.

E' vero! La vita può essere davvero dura a volte, ma non sei affatto solo nell'affrontarla come la tua mente vuole convincerti.
Permettiti di sentirmi, abbandona ogni controllo, non ce la puoi fare da solo, perché la verità è che non sei solo e non lo sei mai stato, ma la convinzione di esserlo può essere molto dolorosa, ma è una decisione che ti ha portato a prendere la mente. È l'ego ad averti convinto a rimanere nascosto nella tua zona comfort convincendoti pure che l'amore non esiste, che Dio (che in fin dei conti è pura Coscienza e Spirito.. non esiste). Ci credi? è sempre quesitone di scelta. Qualsiasi cosa sceglierai, ripeto.. io ci sono!

...

Che la tua anima possa scegliere la resurrezione dello Spirito
Che questa primavera porti il profumo della rinascita interiore, non esteriore!
Che tu possa scegliere con la saggezza del cuore e non più seguendo le promesse della mente.

Buona Luna Piena...

e soprattutto Buona Pasqua e Buona Resurrezione

Claudia Sapienza

Se lo desideri puoi seguirmi sulla Pagina Facebook


Nessun commento:

Posta un commento