giovedì 12 aprile 2018

LUNA NUOVA IN ARIETE: La scossa del risveglio!


Novilunio congiunto al Dio del Cambiamento: Urano! 

16 Aprile 3:57 am 


Se non riconosci di essere vita non potrai mai sentirti veramente vivo, e per riuscire a scoprire di essere vita devi prima liberarti da tutte quelle credenze che ti vogliono convincere che la vita te la devi conquistare, sudare e che devi lottare per cambiarla e per sopravvivere in un mondo fatto di tristezza, invidia, malessere, ingiustizie, difficoltà, e paure.

E' vero! Come esseri umani viviamo esperienze talvolta molto traumatiche ma non ci rendiamo conto di quanto permettiamo a tali esperienze di portarci nel sonno più profondo cercando di vivere questa vita sopravvivendo o cercando di viverla nel modo migliore possibile, arrancando.. lottando per cambiarla... tremando, sperando in un futuro migliore che non potrà mai essere veramente migliore se paragoniamo già il presente al nostro passato!

Dobbiamo lasciarlo andare il passato altrimenti continueremo a fare paragoni su paragoni. Paragoniamo oggi a ieri, ieri a l'altro ieri. Quest'anno all'anno scorso o a 10 anni fa vivendo di rimpianti se il paragone porta ad un rammarico, o vivendo di gioia ed entusiasmo se invece il paragone porta a quel senso di liberazione.
Spero per la seconda ipotesi, ma non se dietro quella gioia si nascondono pensieri del tipo "chissà quanto durerà ancora, speriamo molto, che Dio me la mandi buona, ...

E' il segno dell'Aquario ad ascendere ad Est al momento del novilunio incoronando Urano Signore di questa lunazione. Un Urano che si trova in perfetta congiunzione con i due luminari.
Come se l'energia dell'Ariete non fosse ancora abbastanza focosa... Ecco che arriva Urano come un fulmine a ciel sereno speranzoso di farci sentire una scossa. La scossa del risveglio!

Ma ci sono altri due aspetti molto importanti da prendere in considerazione.

Seppure la quadratura è larga (calcolo come orbita fino ai 10 gradi per i luminari) Sole e Luna entrano in apparente contrasto con un Marte da poco rientrato nei confini. Un Marte carico di nuove energie (ammesso che noi l'abbiamo seguito), pronto a  nutrire il nostro guerriero con una Saggezza Ritrovata! Portandoci a connetterci con il Guerriero Osservatore.

Le quadrature come le opposizioni creano sempre tensione, una tensione che probabilmente aumenterà quando Marte all'interno di questo ciclo lunare formerà una perfetta quadratura con Urano dal 12 al 13 Maggio! (poco dopo aver lasciato Plutone).
Al momento nel novilunio vibrerà nella casa dodicesima, pertanto si manifesterà come un energia apparentemente nascosta che vorrà liberarsi e mostrarsi, e più noi glielo negheremo più si farà sentire quando meno ce lo aspettiamo.
Ma anche Plutone, Dio degli inferi e della profonda trasformazione forma una quadratura con i due luminari pertanto la mente inconscia potrebbe opporre resistenza attraverso il controllo, a meno che non ci connettiamo con l'energia evolutiva di Plutone e ci permettiamo di cambiare pelle, di rinascere profondamente e di trasformare la paura di Marte in coraggio!
Questi due pianeti insieme ad Urano creeranno un effetto molto potente e ci aiuteranno a liberare il controllo della mente, sia Marte che Plutone vibrano infatti nel segno del Capricorno (che la mente utilizza come controllo), e poco lontano (seppure non in quadratura ai due luminari ma sempre parte integrante del tutto, vibra Saturno, sempre in Capricorno. Se vogliamo conquistare la saggezza che siamo, dobbiamo per forza abbandonarlo questo controllo.

Se ci sono pertanto emozioni sepolte che devono riemergere usciranno dal corpo come un Gaiser, pertanto il mio consiglio è di non respingere questa energia né di soffocarla, altrimenti si scatenerà sulla terra e potrebbe farla tremare.

Ma siamo noi invitati a tremare! non la terra!

Siamo noi che dobbiamo abbandonare il controllo! Non la terra!

E' l'Ego che deve tremare! Non la terra!


Pertanto il mio augurio è che vengano risvegliate sempre più anime coraggiose che come antenne si mettono a disposizione per ricevere questa energia di grande cambiamento e risveglio, pronte ad accogliere l'invito a lasciare andare.

Il Nodo Lunare Sud si trova in stretta congiunzione all'ascendente pertanto rientra perfettamente in gioco, attivando la casa seconda (dove si trovano Sole-Luna ed Urano) anche dal punto di vista karmico.

Verrà particolarmente stimolato il coraggio di un anima collettiva che per intere vite ha dovuto lottare per sopravvivere e per salvarsi la vita!
Come verrà stimolato il guerriero che riconosce di essere vita e che non deve pertanto più lottare contro gli altri per assicurarsi il pasto quotidiano.

L'Ariete è il primo segno dello zodiaco, il segno dei nuovi inizi, il segno che da vita ad ogni cosa.
Alle nostre latitudini è strettamente legato alla primavera, stagione della rinascita. Spesso viene descritto come egoista o come anima pronta a buttarsi senza riflettere.
L'egoismo è solo un potenziale che potrebbe manifestare l'anima nata sotto questo segno ma di certo non è una sua qualità!

Le qualità dell'Ariete sono Coraggio, Prontezza, Fuoco, Spirito, ma soprattutto VITA!

L'ego però utilizza l'energia dell'Ariete per sopravvivere, per lottare, e per competere in un mondo pieno di sfide, ma questo lo può fare solo perché siamo legati ad un passato, ad un karma e ad un infanzia che per forza di cose ci ha portato a lottare facendo crescere nel contempo anche la separazione e la paura.

Non vorresti lasciare andare la paura, e ritrovare quella forza interiore stabile e sicura che ti faccia sentire vivo in ogni istante?
Non vorresti riconquistare il guerriero che sei senza dover lottare contro qualcosa o per qualcosa per sentirti vivo?
Non vorresti anche tu dire con assoluta sicurezza SI ALLA VITA?

Allora dovrai smascherare la tua mente e sue paure!

Dovrai smascherare quella mente che ti spinge ad aver paura della vita stessa portandoti a lottare per sopravvivere mentre la vita passa senza che tu la viva pienamente!
Dovrai smascherare quella mente che urla per nascondere una ferita interiore!
Proprio come quel cane che abbaia per far sentire la sua voce urlando: non ho paura di te. In realtà ne ha eccome! Come ognuno di noi.

Il nostro passato, la nostra infanzia e la vita che ci è stata tramandata da generazione in generazione o la vita dell'essere umano che abbiamo studiato sui libri di storia, come pure le storie che ascoltiamo ai notiziari ci hanno insegnato ad aver paura e a doverci difendere con i denti stretti, pertanto ognuno di noi ha sviluppato un ego che ci spinge a proteggere la nostra zona comfort, costi quel che costi!
Guai a chi entra e guai se io oso uscire! potrei morire!

Questa è l'illusione della zona comfort!
Credere che se andiamo oltre i limiti della nostra mente potremmo morire.
Credere che se solo osassimo esprimerci liberamente potremmo venir allontanati, rinnegati o addirittura uccisi, ma di certo non amati.
Credere che dobbiamo lottare per difenderci e lottare per sopravvivere.
Credere che non abbiamo altra scelta altrimenti non ci sentiremmo così.

Illusione, è solo l'ennesima illusione di una mente che vuole tenerti schiavo ed ancorato al passato, al pensiero collettivo, portandoti ancora ed ancora a vivere nella paura. Ogni volta che segui il telegiornale e sei testimone di notizie orrende, la tua mente ha la possibilità di nutrire la tua paura e di separarti dall'altro nascondendoti nella sua zona comfort offrendosi come custode.

Non farti convincere dalla mente, qualsiasi cosa ti sta mostrando devi tornare da te!
Al tuo centro! A quello che sei veramente! La zona comfort è un illusione, non esiste.
Devi riconnetterti alla tua risorsa interiore che mai ti ha abbandonato!
Devi in poche parole riconnetterti alla vita che sei! Alla fonte alla quale appartieni, allo Spirito!

Questa infatti sarà la più grande risorsa che questo novilunio nella casa delle risorse ti vuole concedere! Ed è un dono immenso! 

Ma per arrivarci forse dovrai affrontare un po' di tensione interiore, dovrai smascherare la mente, osservare da vicino le tue paure, dovrai entrarci con tutto te stesso, desiderare un radicale cambiamento ed un nuovo inizio e permettere a quell'energia di liberarsi.

Come?

Prenditi questo mese per osservare le tue emozioni soprattutto legate alla paura, al desiderio di vivere, a quella sensazione di sopravvivenza, di rabbia, di coraggio, connettiti all'urlo della tua anima e quando lo senti: ascoltato!

Non scappare! Ascoltalo!

Accogli il suo pianto, accogli la sua rabbia, accogli la sua voglia di vivere, la sua voglia di cambiare accogli tutto quello che arriva.

E poi, per prima cosa.. abbandona ogni giudizio! Cerca di stare con quella paura, tremore, rabbia, senso di sconfitta, o voglia di cambiamento qualsiasi cosa possa arrivare, stai lì. Non cedere alla frustrazione.

Non è l'esperienza emotiva che Urano ti invita a cambiare, ma piuttosto la percezione che hai della vita!
Non vi è nulla dunque che devi fare per cambiare o trasformare quell'esperienza.
Semplicemente ricordati di rimanere presente in quel momento ed osserva tutto quello che arriva.
Poco alla volta cominci ad entrare in quell'emozione, ma senza lasciarti travolgere.

Come comprendere se sei diventato l'osservatore o se ti sei fatto travolgere?

Comprenderai la differenza se inizierai a drammatizzare.
In quel caso sei diventato l'emozione, nell'altro caso invece riesci ad accogliere l'emozione senza farti travolgere ... in altre parole Rimani! e continui a respirare! e se rimani... potresti permetterti di sentire la paura per la prima volta! e vuoi sapere la bella notizia? Potresti scoprire che poi non era così tremenda!

Come potresti iniziare a sentirla? Potrebbe manifestarsi attraverso un tremore alle gambe, oppure ad un senso di sconfitta e frustrazione, ognuno ha le sue emozioni ed ognuno vive in una zona comfort diversa proprio perché ognuno di noi ha un passato diverso alle spalle, ma tutti noi abbiamo emozioni che dobbiamo avere il coraggio di liberare se vogliamo tornare a vivere pienamente. Chi prima chi dopo, dunque tu in questo mese potresti non sentire nulla, ma magari un tuo amico sì e potresti offrirgli questo consiglio.

Dunque qualsiasi emozione dovesse arrivare, invitala, entraci dentro, lascia che aumenti ma tieni a mente che non è un emozione negativa, bensì pura e semplice energia!

Se riuscirai a permetterti di sentire, e ti permetterai di entrare in quell'energia senza giudizio, insomma... più in profondità entrerai in quell'emozione.. più poco alla volta si dissolverà. 

Permetti dunque a qualsiasi emozione di esistere. In realtà tu sei molto più vasto di qualsiasi emozione.

Sii dunque lo spazio che prima la accoglie e poi la contiene. 
Come fa una madre con il proprio bebè in lacrime. Senza giudizio, senza volerlo far smettere ..... semplicemente lo accoglie e lo contiene nel suo caldo abbraccio.

Lo Spirito che sei può fare la stessa cosa con te e con le tue paure.

Sta cominciando a salire la paura?

bene! puoi iniziare subito a fare l'esercizio!

(Questa non è una cattiva lunazione seppure è congiunta ad Urano e quadrata a Marte e Plutone descritti dall'astrologia classica come pianeti malefici! Questa è una lunazione che offre un enorme opportunità di risveglio, cambiamento e liberazione.  Sta a noi sfruttarla!)

In questo processo porta nel cuore queste sagge parole:

"Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è" 
Buddha 


La vita è adesso! Svegliati dall'illusione e vivi il tuo sogno!

Buon Novilunio e Buona rinascita, sempre.. ogni singolo giorno!

Claudia Sapienza

(Se lo desideri seguimi sulla Pagina Facebook)

sabato 31 marzo 2018

VENERE IN TORO: I DONI DELLA DEA MADRE


Qualsiasi momento tu stia vivendo, 

sei sempre sostenuto, il punto è... quanto lo senti questo sostegno? 


Il 31 Marzo Venere fa il suo ingresso nel segno del Toro poche ore dopo il plenilunio, invitandoci a ristabilire la pace interiore e suggerendoci come possiamo conquistare e mantenere un po' di serenità, soprattutto se abbiamo seguito la scelta suggerita dalla Luna Piena in Bilancia.

Venere infatti governa sia il Toro che la Bilancia, segno che ha ospitato l'appena trascorso plenilunio.

Pertanto comincia il suo ingresso suggerendoci come possiamo veramente mantenere una quiete che sia profonda e non influenzata da fattori esterni.
Sia il Toro che la Bilancia sono segni che ci parlano di desiderio di pace, armonia, bellezza e sicurezza, pertanto questa Venere ci invita innanzitutto a godere della vita attraverso i 5 sensi: gusto, olfatto, tatto, vista ed udito. Questi infatti sono doni meravigliosi che ci permettono di connetterci con il presente, unico momento reale!

In questo segno Venere diventa sensuale. E' la combinazione perfetta che descrive la Dea, la Madre Terra in tutta la sua sensuale bellezza. Pertanto ci suggerisce di essere grati per i doni che riceviamo a partire dal nostro corpo, ma di tenere sempre a mente che sono doni e tali rimangono! L'eccessivo attaccamento infatti non porta affatto quiete, ma paura! Paura di perdere quell'oggetto o quella persona sulla quale abbiamo riposto tutta la nostra sicurezza, portandoci ad essere troppo possessivi.

Possiamo approfittare di questo transito che sarà attivo fino al 24 aprile per assaporare la vita ammirando la natura che così meravigliosamente si sta risvegliando, possiamo rispondere al suo richiamo ed osservarla in tutta la sua magnificenza, questo ci aiuterebbe a rimanere ed essere il più presente possibile in questo momento.

A dipendenza del proprio tema natale questa Venere agirà in modo diverso entrando in contatto con diversi pianeti nelle rispettive case, ad ogni modo che sia in contrasto o meno ha sicuramente un dono da offrire! Credo che se rimanessimo costantemente focalizzati su questo momento, il dono si presenta da sé senza che debba perforza essere presentato, men che meno in anticipo. Pertanto il mio consiglio è di rimanere sempre connessi al vostro respiro e di seguire gli impulsi interiori.

Se sentite di prestare più cura al vostro corpo per venerare la sua bellezza e per ringraziarlo per il costante lavoro quotidiano, fissate l'appuntamento con l'estetista o dal massaggiatore.
Magari sentite il desiderio di rifarvi il guardaroba, e di venerare la vostra bellezza in un altro modo.

Magari ancora vi sentite più sicuri nel concretizzare i vostri progetti, grazie al sostegno di Saturno e Marte nel segno del Capricorno.

Se doveste invece sentire di non venir rassicurati troppo dal vostro partner osservate quanta responsabilità date agli altri pretendendo che siano loro a dovervi fare sentire sicuri ed approfittate di un eventuale tensione per imparare a contare su voi stessi non dando più nulla per scontato.
Lo stesso vale se le richieste arrivano dal vostro partner, ascoltatevi ed osservate quanto permettete all'amore di unirvi o quanto invece state attuando l'ennesima fuga dissociandovi dalle vostre emozioni.

La cosa che più conta per tutti è riuscire ad esprimersi senza nulla pretendere in cambio, neppure l'ascolto, perché in questo caso molto probabilmente sareste convinti di non ottenerlo e scegliereste di aprire il vostro cuore nel momento meno opportuno.

La sicurezza è uno stato interiore che poco dipende da quello che l'altro dice o non dice, fa o non fa.
Molto in realtà dipende da noi, pertanto piuttosto che pretendere che sia l'altro a darci la sicurezza che vogliamo, potremmo connetterci con Madre Terra che ci mostra costantemente quanto è eternamente presente sostenendoci ogni singolo giorno con il cibo che ci offre, con la terra sotto i piedi , con i doni della vita.

Se stai vivendo un periodo particolarmente difficile, osserva la natura che ti circonda, osserva i fiori, annusali, assapora il cibo ad gli occhi chiusi, sii grato per tutto quello che puoi mangiare  e gustare, sii grato per l'acqua che ti disseta e condividi questa bellezza con gli altri. Permettiti di trovare del tempo per fare una passeggiata o di trovare qualcuno che ti aiuti a farti sentire sicuro semplicemente permettendoti di esprimerti, ma mai imporre nulla a nessuno.

Usa il dono dei 5 sensi!
Attraverso il dono dell'udito ascolta della buona musica oppure assapora il silenzio!
Contempla la bellezza che ti circonda, ascoltala e ringraziala per tutto quello che hai piuttosto che focalizzarti su quello che hai perso.

Questa Venere che ci invita a ristabilire o a cercare la serenità nelle piccole cose, nella semplicità della vita. Permetti al silenzio o alla musica di portarti un po' di serenità.

Ringrazia Madre Terra per i suoi immensi doni ogni singolo giorno. Dare le cose per scontato apre le porte alla sofferenza.

La vita è adesso!
La vita è questo momento!
Permetti a questa Venere di mostrartelo!


Se lo desideri seguimi sulla mia Pagina Facebook

giovedì 29 marzo 2018

LUNA PIENA IN BILANCIA: "LA LUNA SANTA"

Il potere della scelta consapevole, 

ed il potere della resa alla ricerca dell'equilibrio interiore!




Si scorge sempre il cammino migliore da seguire, 
ma si sceglie di percorre quello a cui si è abituati 
(Paulo Coelho)

ed io vorrei aggiungere:
ma abbiamo comunque sempre libertà di scelta! Ma dobbiamo prima esserne consapevoli


La vita può essere un avventura condita di gioia, oppure un'esperienza profondamente dolorosa, ognuno di noi vive esperienze completamente diverse perché ognuno di noi ha una storia diversa alle spalle e pertanto farà scelte diverse.

Ma tutti noi, e nessuno escluso arriviamo ad un bivio prima o poi e spesso ci arriviamo proprio  grazie alla sofferenza.  
A quel bivio abbiamo la possibilità di scegliere se lasciarci cadere in un segno di resa o se continuare a soffrire lottando per sopravvivere, una scelta molto importante questa che potrebbe cambiare completamente la nostra vita.

Ma non sarà la vita fine a se stessa a cambiare, quanto più come noi reagiamo!
Non cambierà infatti grazie a fattori esterni, grazie al marito che ritorna o al lavoro che finalmente è arrivato o grazie ancora alla nuova casa o al potere della mente che abbiamo appena risvegliato che realizzerà ogni nostro sogno e desiderio, cambierà perché noi abbiamo consapevolmente scelto di cambiare atteggiamento e reazione agli eventi che accadono.

Iniziamo innanzitutto a comprendere la Luna a livello astrologico.
In astrologia evolutiva la Luna ci parla di emozioni, ci parla di quello che di fa sentire sicuri, rappresenta l'anima e tutto ciò che ci rende felici, mentre il Sole può rappresentare la nostra identità, il nostro ego, il nostro progetto di vita e tutto ciò che ci fa sentire vivi!

Pertanto la parte di noi che ci fa sentire vivi (il Sole) durante un plenilunio ha la funzione di illuminare la nostra anima (Luna) per cercare un integrazione tra due energie apparentemente opposte, ma questo dipende sempre dai punti di vista.

In questo caso per me l'energia individualista dell'Ariete può benissimo integrarsi con la diplomazia della Bilancia semplicemente in questo modo: "Per sentirti vivo devi prima stabilire una pace interiore", oppure "per vivere l'avventura che desideri hai bisogno di fare le scelte con l'anima". Ci sono sempre diverse interpretazioni astrologiche per qualsiasi aspetto planetario. Io vi offrirò il mio partendo da questa Luna Piena di fine Marzo.

Quando la Luna vibra nel senso della Bilancia, oltre che ad invitarci a sviluppare un equilibrio interiore, come minimo ci offre una scelta, e sarà proprio questa scelta a determinare in che modo cercheremo di creare o mantenere quella tanto desiderata pace interiore, pertanto questo plenilunio porta con sé il seme di una nuova rinascita, grazie all'energia del Sole in Ariete ancora vibrante dell'energia dell'Equinozio. E' una Luna molto potente perché raggiungerà il plenilunio il giorno che precede la Pasqua, Sabato 31 Marzo alle 14:35.

Comincia pertanto con il porti le sguenti domande.

Vi è più sofferenza o gioia nella tua vita?
Stai vivendo o stai sopravvivendo?
Dici di SI alla vita o NO alla vita?
Cos'é per te la pace o l'equilibrio interiore?
Con quali mezzi cerchi di raggiungerlo e mantenerlo questo equilibrio?
Come scegli di vivere in relazione alle tue esperienze che posso immaginarmi non saranno mai del tutto pacifiche?
Scegli la gioia o la sofferenza?
Da che parte scegli di andare, o meglio.. da che parte scegli di essere?

Cosa è per te la Pace interiore?

In un cammino Spirituale che ci promette l'illuminazione o il raggiungimento del Nirvana viene facile cadere nella trappola della convinzione che un giorno non soffriremo più e tutto andrà alla perfezione!
Magari perché finalmente abbiamo estinto il nostro karma, oppure perché siamo arrivati ad un punto in cui è arrivato il momento di raccogliere i frutti tanto amorevolmente e duramente seminati, oppure ancora è arrivato il momento in cui il Grande Giudice noterà il nostro ruolo di vittima sacrificata, non vista e non considerata per i suoi doni, le sue capacità o semplicemente le sue ragioni, e ci ricompenserà! Deve farlo, altrimenti non è Dio o Dio non esiste!

Queste purtroppo sono tutte le promesse che la mente e l'ego ti vendono quotidianamente!
Se pensi che raggiungere la pace interiore significhi che nulla di brutto mai più accadrà, temo che tu non abbia ancora compreso cosa significa raggiungere quell'equilibrio al quale ci richiama lo Spirito e questa intensa Luna nel segno della Bilancia.

Viene anche definita Luna Blu in quanto è la seconda Luna Piena del mese, ma questi sono dettagli e concetti mentali sui quali scelgo di non focalizzarmi, simbolicamente però potrebbe rappresentare la presenza dell'Arcangelo Michele, ma credo che questo sia solo un mio personale concetto mentale, un modo per trovare una connessione con la mente.

Preferisco prendere in stretta considerazione che raggiungerà il suo culmine nel giorno di Sabato Santo, poche ore prima della notte Santa, la notte che precede il rito Pasquale secondo la religione Cristiana, e per religione cristiana non voglio porre troppa attenzione sulla religione cattolica, quanto più sull'energia cristica e sul messaggio di Cristo!

Secondo la tradizione, la Pasqua viene celebrata la prima Domenica successiva alla prima Luna Piena dopo l'Equinozio di Primavera, è infatti per questo che viene celebrata sempre in un giorno diverso, ma non date meno importanza a questo evento, in quanto le energie planetarie vibrano del desiderio di rinascita.

Non sempre il plenilunio cade nei giorni santi, ma quest'anno si! e pertanto non posso non prenderla in dovuta considerazione dedicando a questa coincidenza la dovuta attenzione citando le parole più in relazione a questo importante evento:

"... ed il terzo giorno resuscitò... "


Si narra che il primo giorno, nel pomeriggio del Venerdi Santo, Cristo fu ucciso in croce ed il suo corpo venne deposto nel sepolcro. Il secondo giorno è il Sabato Santo ed il terzo giorno la Domenica in cui si celebra la sua rinascita ed ascesa al cielo.

Il terzo giorno dalla sua morte Cristo resuscitò e da quel giorno la tradizione Cristiana ci ricorda che anche noi siamo in grado di sopravvivere alle più atroci esperienze umane ed alla nostra morte fisica! Anche se purtroppo la chiesa punta molto sul senso di colpa, "Gesù è morto in croce per i tuoi peccati". C'é del vero in queste parole, ma bisogna spiegarle bene, il senso di colpa in questi casi aiuta ben poco. A mio avviso si intende che Cristo è morto in croce perché la mente umana, che ha commesso l'unico peccato di separarsi dalla fonte e dallo Spirito, non ha riconosciuto in lui la divinità presente in ognuno di noi, e nella malvagità umana ha creato un dolore atroce ad un anima risvegliata, e dunque in fin dei conti a se stesso senza saperlo.

Ma andiamo avanti..

Il secondo giorno si trova tra la morte e la rinascita.

La Luna Piena raggiunge il suo culmine tra il giorno della morte ed il giorno della resurrezione, nel segno della Bilancia, il segno che ci invita a fare una scelta importante! Direi che questa combinazione sia eclatante e di grande importanza.

Come la Luna in quel momento, anche tu "sarai come nel limbo". Ti troverai insomma tra la morte e la rinascita e dovrai decidere se continuare ad identificarti con la mente, l'ego, la materia, il corpo umano e tutti i doni, miraggi e promesse di questo mondo, o se scegli di connetterti con lo Spirito che la materia la trascende accettando l'invito alla resurrezione dell'Anima, invitandoti insomma a risvegliarti dall'illusione e dalla trappola della mente, di quella stessa mente che ha portato Cristo in croce, riconoscere che sei parte del tutto anche tu!

Ogni anno a Pasqua in realtà ci viene ricordato che possiamo fare questa scelta, ma ormai la mente (come a Natale) fa di tutto per distrarci da momenti energetici molto importanti vendendoci regali, panettoni, colombe, uova di Pasqua, vacanze e celebrazioni esteriori. Oppure focalizzandosi sul massacro degli agnelli, stimolando il giudizio inconsapevole, o sugli errori della Chiesa che ci portano a dire: tutte strozzate! io sono ateo. E la mente ha raggiunto il suo scopo.
Poche sono infatti le persone che celebrano una rinascita interiore tornano all'ascolto. E ancora meno sono le persone che ci credono ancora, visto che rimangono ancorate alle atrocità commesse dalla chiesa in passato. E chi vive nel passato se non la mente....

La notte di Natale ci vuole ricordare che noi siamo la luce nel mondo e che dentro di noi vive la scintilla cristica, una scintilla divina.

Il giorno di Pasqua ci invita invece a trascendere il nostro stesso corpo e la nostra stessa mente per renderci conto che viviamo oltre le torture e le ingiustizie di questo mondo che hanno condannato l'anima a sofferenze fisiche disumane, senza però riuscire ad uccidere la sua forza, anzi.. fortificandola e permettendo allo Spirito di trasmettere un importantissimo messaggio! Noi siamo in grado di sopravvivere a tutto questo, e per questo dobbiamo ringraziare anche Giuda!

Questo se vogliamo rimanere fedeli alle scritture! Credo che gran parte dei messaggi biblici siano solo storie simboliche atte a risvegliare in noi un immagine che ci porti oltre l'immagine stessa al fine di raccoglierne l'essenza.

Ma torniamo a questa Luna Piena ora che immagino siate riusciti a comprendere la potente energia che splenderà nella notte di Pasqua.

Sarà il segno del Leone ad ascendere ad Est incoronando proprio il Sole che illumina questa Luna, Signore di questo oroscopo. E' la gioia che sta ascendendo.. oppure l'ego.
Il Sole si troverà in congiunzione a Mercurio retrogrado in casa nona, la casa dei viaggi oltre oceano ed entrambi i luminari verrano quadrati da Saturno in Capricorno che a sua volta è congiunto a Marte fuori confine sempre in Capricorno!
Potente! davvero potente!

Quando c' di mezzo Saturno e Marte, come quando ci sono di mezzo tutti pianeti che l'astrologia classica ha sempre definito malefici per millenni, la tensione non manca, perché la mente ama mettere tensione. Ma è sempre grazie alla tensione che abbiamo la possibilità di ribellarci e di scrollarci di dosso quello che pensiamo ci blocchi e ci ostacoli, (come la nostra mente!) a meno che non scegliamo di scaraventare questa tensione e frustrazione sull'altro, come spesso accade e come suggerisce la mente che vuole continuare a mantenere il controllo sulle nostre vite.
A 11° di distanza dalla quadratura e dunque sempre influente, vibra anche Plutone, il Dio degli inferi secondo la mente, ma il potenziale e la passione per la vita secondo lo Spirito.

Il segno dell'Ariete per la mente potrebbe riferirsi all'istinto di sopravvivenza, mentre per lo Spirito l'Ariete rappresenta la vita! Pertanto Saturno ti sfida a riconquistare la gioia di vivere!

e dunque...

Fai della tua vita un viaggio entusiasmante (sembra suggerire il Sole),

Sceglilo! (sembra suggerire la Luna)

Vai oltre i limiti dell'ego (suggerisce la quadratura di Saturno e Marte fuori confine) 

Perditi in estasi nella gioia della creazione sussurra Plutone poco distante

Ma vediamo dove vibra il Dio del Tempo, il grande saggio che chiede sempre eccellenza e dove lo accompagna il guerriero spirituale.

Saturno, Marte e Plutone (e anche la Lilith!) vibrano nella casa del Sole! E la casa del Sole è considerata la casa della Gioia (oltre che la dimora della creatività, dei figli e della libera espressione). A me piace più considerarla la casa della gioia. E così con Saturno in questa casa e grazie all'eredità astrologica degli ultimi anni viene facile pensare che la gioia non sia concessa. No, al contrario significa che la gioia deve essere riconquistata! 

Pertanto come tutti i pianeti anche quel Saturno può avere due manifestazioni, a seconda della nostra reazione!

Potrebbe farci sentire restrizioni, ostacoli e paura o potrebbe stimolarci a risvegliare in noi la saggezza e l'essenza tornando all'essenziale per tornare a sperimentare la gioia dello Spirito.
(come scritto nell'articolo dedicato a Saturno in Capricorno)

Il Sole invita ad una nuova avventura interiore (trovandosi congiunto a Mercurio retrogrado in nona), la Luna invita a fare una scelta (trovandosi in Bilancia ed in casa terza, dimora di Mercurio) pertanto potremmo scegliere di cambiare percezione mentale (terza casa) e di dare più ascolto al mentale superiore .

Dobbiamo riconquistare la passione per la vita e la creazione fine a se stessa. 

Ci tengo sempre a precisare che come questo plenilunio si manifesterà dipenderà da te soltanto, ovvero dalla tua reazione a tali energie. Molto dipenderà se sei sintonizzato sulle frequenze dello Spirito o della Mente che coesistono nella stessa dimensione.

Cadrai nell'abitudine e rimarrai succube degli eventi giudicandoli ingiusti dando libero spazio alla sofferenza di manifestarsi, o sceglierai di osservare la vita e gli eventi come esperienze che non ti dicono affatto chi sei veramente?
Scegli di rimane nella zona comfort della tua mente, o segui l'invito di andare oltre confine per avventurarti in una vita che sarà uguale, ma verrà percepita in modo completamente diverso?
Sceglierai di dire no alla vita e dunque continuerai a sopravvivere o sceglierai di dire SI alla vita e comincerai a vivere?
Sceglierai l'ostacolo e la restrizione che ti impone la mente, o sceglierai di riconoscere di Essere Spirito, scegliendo di trascendere la mente e la sofferenza che l'ego ti vende a caro prezzo, vendendola come premio o come sacrificio a nome di Dio...

Cosa scegli? 

Questo ti chiederà questa Luna!

Scegli la gioia, o scegli la sofferenza?
Scegli di riconoscere di esser Spirito o continuerai a dare retta alla mente?

Bhe'... a questo punto sembra ovvio un obiezione alquanto eclatante! "Voglio vedere tu come ti sentiresti se avessi appena perso il lavoro e un figlio" Ed ho il massimo rispetto per questo dolore. 

Ma credo che lo Spirito ti risponderebbe:

"Comprendo che se credi alla mente che ti dice come deve essere la vita, tu inevitabilmente soffri se non è come lei vuole che sia. Pertanto comprendo benissimo che soffri per la perdita di tuo figlio in quanto la mente ti ha convinto che l'hai perso per sempre, e comprendo anche che non riesci a lasciarti fluire liberamente nella vita se perdi tutto e perdi il lavoro, ma in verità ti dico.... l'unica cosa che hai veramente perso è il contatto con me, tua fonte! Da lì ha avuto origine la sofferenza.

Se sceglierai me ...
Non posso prometterti che la vita sarà come tu vorrai!
Non posso prometterti che non perderai mai nessuno!
Non posso prometterti che otterrai tutto quello che desideri!
Ma posso prometterti che se ti riconnetterai alla fonte, se riconoscerai di essere Spirito prima di tutto, la tempesta e l'uragano della vita mondana, non avrà più lo stesso effetto devastante su di te, perché tu riconoscerai che sei in me ed io in te! 
Perché è vero, la mente è potente e ti può fare ottenere tutto quello che vuole, se lo vuole, ma allo stesso tempo ti vende un dolore lacerante alla prima occasione.

Se sceglierai me...
Sarai quell'albero con radici forti ancorate profondamente in un terreno fertile che io nutrirò.
Sarai come la foglia nel fiume che si lascerà guidare dalle acque dello Spirito, consapevole che tutto è perfetto così come é e che non vi è nulla che dovrà temere né tantomeno controllare, infatti guiderò io ogni tuo passo e ti porto esattamente dove devi essere senza che sia tu a deciderlo, da solo senza neppure essere tanto sicuro di cosa fare.

Quando penserai di aver perso tutto, io ci sarò!

Non dare retta all mente che ti vende menzogna.
Non credere alle sue promesse e prova a non seguire più i suoi miraggi. Se ancora provi sofferenza vuol dire che sei sotto il suo incantesimo.
Non credere neppure che devi soffrire come Gesù ha sofferto per trovarmi nel tuo cuore, e riconosci che la sofferenza nasce dal desiderio che le cose siano in modo diverso.

Ma prima di prometterti la resurrezione (comunque sempre a tua disposizione), dovrai fare una scelta.

Sceglierai me e dunque chi sei veramente o continuerai ad affidarti alla tua mente che ti ha convinto fin troppo che sei stato abbandonato dall'amore e da Dio stesso?

Non ho abbandonato nessuno, perché non posso abbandonare me stesso.
Non cercarmi fuori in una figura religiosa e non darmi alcun nome. Sono esattamente te!
Il tuo copro è il limite che separa l'universo esteriore da quello interiore.
E' nel centro che mi troverai. se solo lo vorrai, se solo lo sceglierai. E quando mi troverai non potrai più indicarmi né vedermi perché sarò un unica cosa con te.

Pertanto fa la tua scelta e se sceglierai me, io ci sarò! Ma dovrai scegliere con tutto te stesso, non con la mente che farà di tutto per dirti.. visto? ti ha deluso ancora. 

No, se mi sceglierai con tutto te stesso....
Se abbandonerai ogni lotta e sarai pronto a vivere il presente nel modo più intenso possibile io ci sarò.
Mi troverai nel profumo della primavera, nel battito d'ali di un uccello, nel suono dell'acqua e soprattutto nel suono del silenzio.

In realtà sono con te da sempre e per sempre, ma troppi sono i rumori che hanno riempito la tua mente.

E qualsiasi scelta farai, sappi che io ci sarò sempre, ma a dipendenza della scelta che farai, potrai non sentirmi.

E' vero! La vita può essere davvero dura a volte, ma non sei affatto solo nell'affrontarla come la tua mente vuole convincerti.
Permettiti di sentirmi, abbandona ogni controllo, non ce la puoi fare da solo, perché la verità è che non sei solo e non lo sei mai stato, ma la convinzione di esserlo può essere molto dolorosa, ma è una decisione che ti ha portato a prendere la mente. È l'ego ad averti convinto a rimanere nascosto nella tua zona comfort convincendoti pure che l'amore non esiste, che Dio (che in fin dei conti è pura Coscienza e Spirito.. non esiste). Ci credi? è sempre quesitone di scelta. Qualsiasi cosa sceglierai, ripeto.. io ci sono!

...

Che la tua anima possa scegliere la resurrezione dello Spirito
Che questa primavera porti il profumo della rinascita interiore, non esteriore!
Che tu possa scegliere con la saggezza del cuore e non più seguendo le promesse della mente.

Buona Luna Piena...

e soprattutto Buona Pasqua e Buona Resurrezione

Claudia Sapienza

Se lo desideri puoi seguirmi sulla Pagina Facebook


mercoledì 21 marzo 2018

MERCURIO RETROGRADO IN ARIETE: smascherare le dinamiche difensive della nostra mente.



Smascherare il Guerriero che attacca per difendersi 

per liberare l'intuito e la mente Guerriera 



Abbiamo già visto nell'articolo dedicato a Mercurio in Ariete quanto questo transito avesse lo scopo di risvegliare in noi l'intuito guerriero. Ora, arrestando il moto diretto e per poter risvegliare questo intuito, dobbiamo per forza affrontare una sfida con noi stessi! 
Dobbiamo smascherare quella parte di noi che ci impedisce di accedere a questo potenziale. 

Mercurio Retrogrado in Ariete dal 23 Marzo al 15 Aprile.

E' di nuovo tempo di RI-
Tempo di ri-flettere, ri-considerare, ri-valutare... Ci sono cose che dobbiamo osservare, cose che dobbiamo riconsiderare e per poterlo fare dobbiamo invertire marcia.
Cosa che al segno dell'ariete non piace affatto! Per tanto non meravigliatevi se percepirete un po' di tensione mentale, (il difensore si sta facendo valere)

Quando un Pianeta arresta il suo moto diretto e si appresta a diventare retrogrado l'energia è come se rallentasse, come se volesse portarci dentro piuttosto che proiettaci all'esterno. E' come se la spirale energetica invertisse la marcia, dunque considerando il segno che sta spesso sulla difensiva vien facile intuire che veniamo invitati a riflettere sulle dinamiche mentali che inneschiamo senza neppure renderci conto.

In realtà nessun pianeta fa retromarcia. E' solo un effetto ottico che si ha dal punto di vista dalla terra, se infatti osserviamo i corpi celesti dall'alto ponendo il Sole al centro, vedremmo tutti ruotare sempre nella stessa direzione.

Andiamo innanzitutto a comprendere Mercurio.

In astrologia Mercurio rappresenta il mentale inferiore. Il segno che occupa nel nostro tema natale indica con quale modalità la nostra mente tende a ragionare, pensare e comunicare.
Se in Ariete sarà una mente veloce che potrebbe parlare senza riflettere, se in Toro invece una mente silenziosa e cauta che per comunicare deve prima sentirsi sicura.

Mercurio è un pianeta strettamente legato alla comunicazione e dato che la comunicazione al giorno d'oggi avviene per lo più attraverso la tecnologia, non dobbiamo meravigliarci se durante il moto retrogrado potrebbero verificarsi intoppi in ambito comunicativo e tecnologico.
Mail ed sms potrebbero essere stati inviati, ma non recapitati. I regali ordinati, la macchina, il pc, il telefono si guastano e FB potrebbe andare in tilt. Questo perché la nostra attenzione viene rivolta altrove!
(Questi sono solo piccoli esempi non prendeteli necessariamente alla lettera, ma tenetelo presente qualora si verificassero.) 

Potrebbero anche nascere incomprensioni con le persone con le quali comunichiamo, che sia verbalmente o non. Il mio consiglio pertanto è quello di assicurarsi di essere stati compresi secondo la vostra intenzione.

Mercurio governa anche l'intelletto e l'emisfero sinistro (e dunque razionale) del cervello, ma quando entra in moto retrogrado cede il timone all'emisfero destro che cerca di attirare la nostra attenzione invitandoci a lasciare spazio al sentire più che alla comprensione analitica e razionale.
Vengono pertanto stimolati intuito e creatività, ... ed abbandono del controllo mentale!

Noi, spesso ignari di questo invito, percepiamo questo scambio come confusione, opponendo facilmente resistenza senza rendercene conto. Perdere il controllo mentale al quale siamo abituati può essere destabilizzante vero? ma solo se lottiamo per mantenerlo.

Dovremmo lasciar fluire ogni cosa, perché tutto ha un senso e noi comunque non possiamo cambiare il corso di nessun evento...

Abbiamo parlato di Mercurio. Ed ora introduciamo il segno in cui avviene la retro-gradazione. L'Ariete.

L'Ariete è un segno assai impulsivo. E' il primo segno dello zodiaco che da inizio ad ogni cosa! E' il big bang, il fiore che sboccia o meglio il seme dal quale nasce la pianta. E' l'intuito che arriva in un istante.
E' un segno di fuoco che alla sua massima manifestazione evolutiva ci insegna a vivere.

Ora questo segno viene invitato a fermarsi e a dirigersi altrove, pertanto potrebbe opporre un po' di resistenza, non ama tornare indietro, questo è un segno che si proietta sempre in avanti... Ma visto che c'é un motivo per ogni cosa c'é anche un motivo per cui questo Mercurio ora fa dietro-front! Potremmo innanzitutto venir invitati a risvegliare l'intuito interiore, ma prima dobbiamo vincere un altra sfida.

Abbiamo visto nell'articolo dedicato alla Luna Nuova del segno dei Pesci quanto sia difficile ma assai necessario smascherare in noi la vittima, il carnefice ed il salvatore al fine di poter esprimere la manifestazione più alta del segno e della nostra vera essenza.

Pertanto Mercurio, all'inizio di questo ciclo lunare desidera darci una mano!

Desidera smascherare la mente che sta sempre sulla difensiva, pronta ad attaccare ogni volta che si sente minacciata. Dobbiamo pertanto smascherare non il Guerriero, ma colui che lotta solo per difendersi, dobbiamo smascherare quella parte di noi che difende con grinta e tenacia il limite della sua zona comfort perché se non siamo in grado di smascherare questa parte di noi, innescheremo sempre l'auto-sabotaggio attaccando la parte più evolutiva di noi che ci spinge a cambiare, ad andare oltre. In altre parole quel difensore attaccherebbe ogni nostro tentativo di rinascita, portandoci sempre più lontano dal nostro innato intuito.

Marte il pianeta che governa questo segno si trova attualmente in Capricorno e transita ancora oltre confine, (se non avete letto l'articolo su questo particolare transito potente, vi invito a farlo per meglio comprendere quanto tutti i pianeti sono interconnessi tra di loro in ogni istante.)

In un momento in cui siamo molto sollecitati ad andare oltre la nostra zona comfort i meccanismi di difesa potrebbero aumentare perché la parte di noi ancorata al passato, alle ferite ed alle abitudini potrebbe sentirsi sotto minaccia. Pertanto prestate particolarmente attenzione a come vi rivolgete agli altri e soprattutto a voi stessi. State manifestano il guerriero, o il difensore?

Entrambi usano una spada, solo che il primo usa la spada di luce, mentre il secondo quella che ferisce!

Siate chiari mentre volete esprimervi durante questo transito, assicuratevi che venite compresi, e siate vigili, dovrete smascherare il difensore che attacca per difendersi rima ancora di cadere nella sua trappola!

Dovete osservare con completa onestà quanto in realtà vi sentite minacciati dagli altri in continuazione, quanto reputate gli altri responsabili delle vostre difficoltà e dovete soprattutto rendervi conto che vi è un unico responsabile ed è la mente che vi dice di rimanere lì dove siete, nell'unico posto che conoscete che seppure non è poi tanto allettante nel contempo vi fa sentire sicuri.

Ma noi siamo stufi di sentirci sicuri giusto?
Vogliamo vivere una vita che valga la pena di essere vissuta!
Vogliamo viverla con coraggio ed avventura!

Pertanto entrate dentro di voi e trasformate quell'energia arietina aggressiva e sulla lingua che lotta per difendersi contro-attaccando, e risvegliate invece il guerriero sulla lingua, colui che dice la verità, l'Ariete che sa di essere il pioniere della sua stessa vita!

Nel suo moto retrogrado raggiungerà quasi Kirone che poi il 17 Aprile entrerà in Ariete, sarà un evento molto importante!
E' come se nel suo moto retrogrado Mercurio volesse risvegliare la mente-vittima, per chiamarla a prepararsi a diventare Guerriero di Luce, colui che risvegliato dall'illusione può poi guidare gli altri a fare altrettanto.

Pertanto sii vigile e sappi di avere sempre una scelta.
Gli astri non danno risposte, ma fanno domande!
Entra dentro di te e trova le risposte che cerchi smascherando l'auto sabotatore mentale.

Prima di rispondere a queste domande sappiate che Mercurio in Ariete non solo è il guerriero sulla lingua ma è anche dotato di grande intuito se solo si lasciasse andare con coraggio senza voler comprendere ogni cosa, se solo non si sentisse minacciato in continuazione portandoci a difenderci prima ancora che sia necessario!

Quando Mercurio entra in moto retrogrado veniamo invitati ad abbandonare il controllo mentale e a risvegliare l'intuito.

Dunque durante questo transito sii vigile, sfrutta anche l'aiuto di Giove in Scorpione in moto retrogrado e poniti queste domande:

Scegli di rimanere nel ruolo di vittima intensificando il meccanismo di difesa oppure scegli di abbandonarti all'ignoto, smascherare il difensore per prepararti a rinascere a nuova vita.

Scegli di difendere i vecchi meccanismi mentali, oppure scegli di abbandonarli per prepararti ad aprirti ad un intuito elettrizzante che arriva in un solo istante.

La scelta è sempre tua!
Le risposte le dai tu!
Tu scegli come creare e vivere la tua vita! non gli astri. Tu e soltanto tu ed in ogni istante.

Claudia Sapienza

(Se lo desideri seguimi sulla mia Pagina Facebook)

mercoledì 14 marzo 2018

EQUINOZIO DI PRIMAVERA: La rinascita interiore





E con l'entrata del Sole nel Segno dell'Ariete Martedì 20 Marzo alle 17:15, si aprono le porte a questa tanto attesa primavera che sembra bussare alla porta ma nel contempo sembra anche farsi desiderare.

Il momento dell'equinozio (che significa notte uguale) indica l'esatto momento in cui i raggi del Sole raggiungono perpendicolarmente l'asse di rotazione della terra, dando inizio alla primavera nel nostro emisfero e l'inizio dell'autunno nell'emisfero australe.

A livello solo simbolico potremmo dunque immaginare come se anche noi fossimo "al centro". Ovvero.. metà di noi è focalizzata sulla notte (ombra) e metà sul giorno (Luce), vediamo allora come poterci connettere con a parte più luminosa di noi stessi.

In Primavera la natura ci fa dono di tutto il suo splendore dipingendosi di mille colori e tanti profumi.
Il canto degli uccelli già da tempo nutre il nostro ascolto con melodie armoniose, preannunciano l'arrivo della rinascita già dal 2 Febbraio, giorno della candelora, giorno in cui la terra si sta preparando a risvegliarsi da un lungo letargo.
E pertanto anche noi veniamo chiamati a fare altrettanto.

Purtroppo cosi catapultati nella vita e nella quotidianità, nello stress lavorativo non siamo più tanto in contatto con la Natura come lo eravamo un tempo. Di conseguenza potremmo far fatica a sentire questo risveglio interiore connesso strettamente alla Natura.
Sentiamo sicuramente quella voglia di emergere, di essere visti, di gioire, di cantare e di ballare, soprattutto quando le giornate si scaldano e si allungano, ma questo è per lo più una reazione normale e più legata all'esteriorità. Ma quanto sentiamo il desiderio di vivere veramente? Quanto siamo pronti a celebrarla questa vita?

Infatti quello che più conta è l'interiorità, come ci sentiamo dentro. E lo è ancora più importante in momenti in cui quello che c'é fuori potrebbe alleviare momentaneamente un disagio interiore, portando attenzione altrove, regalandoci pertanto l'ennesima illusione di rinascita e di benessere, un illusione però che potrebbe non essere duratura né tantomeno stabile.

Se vogliamo davvero rinascere, dobbiamo rinascere dentro!

E per rinascere dentro dobbiamo prima scoprire chi siamo realmente.
Dobbiamo liberarci dai rami secchi, e farci strada tra le foglie cadute in autunno per poter sbocciare come un germoglio a primavera.
Dobbiamo godere della Luce del Sole, che rappresenta la Luce dello Spirito.
E come la terra la accoglie per manifestare la vita, anche noi dobbiamo accogliere la Luce dello Spirito per poter rinascere in tutto lo splendore.

In inverno siamo stati chiamati a ritornare all'essenziale e a ritirarci dentro noi stessi in ascolto, ed ora con l'entrata da poco di Saturno in Capricorno l'invito si fa più forte.
Solitamente in inverno tutto si quieta, il vociferare dei bambini che giocano all'aperto si placa. Alle 18 già è tutto buio e sono tutti in casa o pronti per tornare a casa. Nelle piccole città pure le strade sono deserte, il freddo ci invita a ritirarci al caldo e all'aperto arriva più silenzio.
In natura tanti animali si ritirano in letargo per poi risvegliarsi ed accoppiarsi a primavera. L'emisfero boreale si allontana dal Sole e le temperature si fanno più rigide, di conseguenza anche noi entriamo in una sorta di letargo. O almeno vi entreremmo se non fossimo continuamente distratti da fattori esterni tra i cui i desideri.

Come avevo accennato prima ai giorni d'oggi è davvero difficile sentirsi parte integrante di questa Natura. L'elettricità ha portato scompiglio nel sistema biologico dell'uomo, il continuo caos che si protrae nelle notti invernali nei locali e nelle discoteche ci distoglie dal nostro sentire, quella continua ricerca di divertimento, rumori (per alcuni suoni), e quella proiezione rivolta alla prossima estate, al prossimo desiderio da soddisfare, alla prossima promessa di cambiamento da raggiungere spesso ci impediscono di rimanere focalizzati sul momento presente e sull'eterno ascolto, vitale per ognuno di noi.

Un ascolto necessario per farci comprendere con quale nuova luce vogliamo emergere, con quali nuovi colori vogliamo vestirci con l'arrivo della Primavera.

Parlare di questo equinozio e di noi in stretto contatto con la Natura, quando in realtà non lo siamo più diventa quasi un discorso senza senso. Ma andiamo comunque a vedere il cielo così come si presenta.

Il Segno dell'Ariete, è il segno dei nuovi inizi. E' un segno che vuole conquistarsi il diritto di esistere e di manifestare la sua volontà, come vedremo presto in un articolo a lui dedicato.
La sua fiamma è come quella del fiammifero appena acceso, elettrizzante, ed il suo desiderio di avventura è come quella di qualcuno appena rinato, pertanto l'arrivo della primavera ci fa sentire gioiosi, felici del Sole che arriva e desiderosi di ricominciare una nuova ed entusiasmate avventura.

Visto che ci focalizziamo spesso sui cambiamenti esteriori, ognuno di noi già assapora l'arrivo dell'estate, delle ferie, e di nuove avventure.
Ma se ci focalizzassimo sull'interiorità dell'Anima, qual'è la rinascita che vorremmo vivere?

Quale nuova avventura desideriamo incominciare?
Quale nuovo inizio ci attende?
Quanto sarà o potrebbe essere entusiasmate?
Quali sono i nostri veri desideri, i desideri dell'Anima?
Riusciamo veramente ad aprirci alla vita come un fiore si apre alla luce del Sole?

Nell'esatto momento dell'equinozio, il Sole si trova ad occupare la casa settima, pertanto questo è un Sole che vuole iniziare a relazionarsi all'altro in modo diverso!
Questo è un Guerriero che vuole manifestare la sua presenza ed uno Spirito che vuole condividere la sua avventura con gli altri!
Si trova a soli due gradi da un Kirone ancora nel segno del Pesci pertanto come già scritto nell'articolo dedicato alla Luna Nuova dello scorso 17 Marzo, è un periodo in cui vengono molto sollecitate le nostre ferite, ferite che come ricordo sono sempre legate ad un passato che non esiste più. Riusciremo ad andare avanti?

Dovremmo alzarci ogni giorno osservando il nostro compagno e compagna come se fosse una nuova persona. Dovremmo darle una nuova opportunità proprio come dovremmo darla a noi stessi. Cosa succede se ci alziamo e cominciamo a rivangare sul passato, a ricordare cosa ha fatto e cosa ha detto ancora ed ancora, come se dovessimo in qualche modo o punirlo o attirare l'attenzione sulla nostra vittima. Accade che rimaniamo entrambi intrappolati in una vecchia convinzione che ci descrive, quella dell'ego.

Come la Luna Nuova, anche questo Nuovo Sole viene sostenuto da un trigono da parte di Giove in Scorpione in moto retrogrado, pertanto per comprendere il sostegno del benefico Zeus invito a leggere l'articolo a li dedicato.

In sintesi, trova, scova e smaschera la vittima interiore se vuoi davvero un nuovo inizio! Non sarà facile scovarla, anche perché l'ego ti vuole convincere a continuare a difenderla, ma se segui i suoi sussurri, se segui il gatto e la volpe, non potrai mai aprirti all'altro e ad una nuova vita. Perché la mente ti vuole tenere nella zona comfort.

Mercurio e Venere strettamente congiunti in Ariete in casa ottava anche sono desiderosi di intensi cambiamenti nella sfera intima ed affettiva, invitandoci ad aprirci all'altro con coraggio.

Sono però quadrati a Plutone che si trova a transitare in casa quinta, pertanto quel Plutone provocherà la nostra paura a gioire della vita e dell'amore, ma noi dobbiamo andare oltre, visto che Marte è da poco andato fuori confine. Dobbiamo andare oltre le nostre dinamiche e le nostre paure ed alzarci al mattino come se fosse il primo giorno della nostra vita! Non mancheranno tensioni, come ho scritto nell'articolo della Luna Nuova, ma se riusciamo andare oltre quelle tensioni (e nell'articolo su Marte fuori in confine e sulla Luna Nuova suggerisco come) possiamo davvero cominciare una nuova vita. Ma non dipenderà di certo dagli altri!
Tutto infatti può rimanere esattamente così come è se noi non facciamo nulla! Non dico neppure che peggiorerà, quello che potrebbe "peggiorare" è il contrasto con il risveglio della natura in relazione al nostro stato interiore, che sarà comunque sempre uguale, ma potremmo percepirlo di più.

La Luna quel giorno vibra nel segno del Toro pertanto il mio consiglio è davvero quello di uscire all'aperto per ammirare il risveglio della Natura, cercate di connettervi con ogni pianta, fiore, o albero che i vostri occhi possono ammirare ed il vostro olfatto annusare. Tornate nel presente! nel qui ed ora! grazie ai vostri 5 sensei! Questo è il sostengo della Luna che da poco ha dato il via ad un nuovo inizio.

Sarà il segno della Vergine ad ascendere ad Est incoronando Mercurio governatore di questo Equinozio, pertanto oserei dire che dobbiamo rinnovare la nostra mente, dobbiamo smettere di ascoltare vecchi pensieri legati al passato e scegliere di far rinascere a nuova vita anche la nostra mente.

Dobbiamo sempre avere pazienza, il risveglio di cui parlo spesso non avviene in poco tempo! In Ariete potremmo percepire una certa fretta e desiderio improvviso, in contrasto con l'energia di Marte in Capricorno che invece potrebbe rallentare questo impulso creando un po' di frustrazione e tensione. Ma quel Marte ha le sue ottime ragioni come abbiamo visto nell'articolo a lui dedicato.

Inutile negarlo, l'atmosfera primaverile espande il desiderio di una nuova avventura.
La voglia di cambiamento e di novità è evidente, ma ci sono anche altre cose che devono venir considerate.

Innanzitutto se davvero vogliamo cambiare e portare a manifestazione qualcosa di nuovo, forse potremmo anche doverci rimboccare le maniche e darci da fare, piuttosto che aspettare che i miracoli accadano da soli, piuttosto che attendere che l'oracolo si avveri! Quale oracolo? quello te l'ha venduto la mente per portarti sempre più lontano.

Il cambiamento in realtà può avvenire in ogni singolo istante, nel momento in cui lo deciderai con tutta l'anima, ma non con la mente! La forza arriva da dentro senza che tu lo decida. Quando sarai stufo di stare sotto terra, una forza maggiore che va oltre quello che credi di essere, oltre la mente.. si ribellerà e comincerà a sbucare dal terreno prima come un semplice e fragile stelo che ha appena vinto la sua più grande battaglia, resistendo alle intemperie e facendosi strata attraverso la terra.

Poi quello stelo crescerà fino a mostrarti un bocciolo che si aprirà presto come un fiore, e se quel fiore si aprirà inevitabilmente offrirà il suo polline alle api e le api di conseguenza offriamo il loro miele e tutta la natura può continuare a splendere ed offrirci cotanta bellezza.

Tu sei quel fiore. Fino a che  rimani chiuso alla vita e alle persone, i doni dell'universo non possono raggiungerti come le api non possono raggiungere il polline. Una volta che lasci la zona comfort e sfidi le tue paure andando oltre con coraggio, scoprirai che quel potenziale d rinascita in realtà è sempre stato lì, ma tu non lo vedevi. Lo aspettavi, ti proiettavi in avanti, ma non lo vedevi perché ascoltavi la mente.

Possiamo davvero raggiungere un cambiamento e se siamo noi a permetterlo!
Possiamo davvero vivere una nuova ed entusiasmante avventura, se riconquistiamo il nostro diritto a vedere la vita come vita, e non come bella se gioiosa, o triste se dolorosa.
Possiamo davvero riconquistare la nostra libertà, se ci permettiamo di vivere l'armonia e l'amore.

E possiamo permetterci di attirare armonia, se accettiamo sia la gioia che la tristezza, rimanendo in equilibro tra due sentimenti che se portati all'estremo diventano emozione senza controllo, ovvero euforia e depressione.

Aprirsi al nuovo significa anche cambiare completamente rotta.
Non sono gli altri ad impedirci di essere quello che vogliamo, o a raggiungere il cambiamento che desideriamo, siamo solo noi il nostro unico sabotatore, la nostra mente.

Potrebbe anche essere un buon momento per fare una purificazione fisica, non a caso infatti a certe latitudini la terra in questo periodo ci fa dono dell'aglio orsino. Quest'erba prende il nome dall'orso ed è una delle prime erbe commestibili che la natura ci offre, e l'orso (risvegliato dal suo lungo letargo ed ovviamente affamato) è la prima erba della quale si nutre. Tra l'altro un ottima erba per depurare il fegato, organo che trattiene spesso emozioni di rabbia repressa.
Prestate dunque particolare attenzione al vostro corpo, perché potreste ricevere da lui stesso indicazioni importanti.
Qualsiasi malessere fisico non arriva mai a caso, ha sempre qualcosa da comunicarci.
Se in questo momento doveste sentire un disagio fisico forse la vostra Anima non è sintonizzata sulla giusta frequenza.. può essere, ma forse una parte di voi fa resistenza, blocca o rinnega certe emozioni.  Forse ancora, molto più semplicemente non state mangiando il cibo giusto per il vostro corpo!
perché se foste sintonizzati alla giusta frequenza non dovreste sentire alcun disagio!

Dovremmo tutti imparare a lasciarci fluire nella vita con più naturalezza, piuttosto che cercare di voler comprendere ogni cosa. Dovremmo anche smettere di rincorrere qualcosa, e cominciare a vivere il presente con più consapevolezza!

In realtà non vi è nulla da raggiungere, in quanto il raggiungere già implica che non siete nel presente, ma siete proiettati nel futuro.

Dobbiamo solo vivere nel presente! nel qui ed ora! e questo ogni giorno ed in qualsiasi momento.

In questo ed altri articoli parlo solo di una possibile manifestazione vibratoria, ed in questa "analisi" (che metto tra virgolette perché in realtà mi sono focalizzata più altrove), percepisco la fretta di liberarsi da vecchie zavorre per poter finalmente raggiungere libertà, leggerezza e felicità, ma in realtà la libertà è a vostra disposizione in qualsiasi momento se non cedete alla manipolazione della vostra mente.

Nel momento in cui abbandonerete la convinzione di dover raggiungere qualcosa per essere felici, sarete un passo più vicino alla serenità, anzi, diverrete serenità!

In realtà è solo una cosa a fare resistenza all'unico cambiamento necessario per la vera rinascita, ed è sempre la mente.

Una mente ancorata ai ricordi, e dunque ad una mente che ci impedisce di essere presenti.
Una mente desiderosa di vivere la gioia e conquistare il tanto rincorso successo e riconoscimento, e dunque una mente focalizzata all'esterno.
Una mente che sussurra. Ora basta! vengo io! e dunque una mente che tenta di convincerci a splendere in alto come questo Sole considerando solo se stessa.

I desideri che spesso rincorriamo sono solo momentanei.

Queste continue illusioni ... ci siamo, è arrivato il momento, i tuoi sogni si avvereranno, si sta aprendo il portale di luce... sono sempre parole della mente. Da quanto tempo sentiamo queste parole eppure ci troviamo sempre nella stessa situazione? Se siete cambiati, è perché siete cambiati voi dentro, non perché è cambiato qualcosa fuori.

La possibilità di rinascere a nuova vita, è presente ogni singolo istante della tua stessa vita.

Perché c'é solo un guerriero che devi risvegliare, ed è lo Spirito!

Posso dunque darti un consiglio?

Visto che i fiori stanno per sbocciare e tanti sono già sbocciati, fermati ed osservali in assoluta presenzaProfumali, vivi a stretto contatto con la Natura, annusalaassaporaladiventa naturarespira con lei! Esci, vai a fare una bella passeggiata e ripeti a te stesso "Io sono qui" Non chiederti come sarà domani e non pensare più al passato, respira l'aria a pieni polmoni. Il respiro consapevole aiuta tantissimo a connetterci con il presente!

In primavera la Natura ci da tantissimi spunti per poterci distrarre dalle emozioni nella mente, dal passato e dal desiderio di voler conoscere il futuro, sarà quel che sarà, ora goditi il momento!
La Primavera è un dono bellissimo che ci aiuta a riconnetterci con la bellezza del creato, una bellezza sempre presente dentro ognuno di noi, apriti come un fiore, diventa Spirito!

Sii quel fiore colmo di bellezza e profumo e preparati ad accogliere le api con amore. 

Buona rinascita!

Claudia Sapienza

Se lo desideri seguimi sulla Pagina Facebook 

martedì 13 marzo 2018

LUNA NUOVA IN PESCI: In viaggio verso la verità che sei!






Ci sono verità non comprensibili alla mente umana, 
Ci sono esperienze che l'essere umano non ha ancora vissuto
Ci sono conoscenze che vanno al di là della parola e dell'insegnamento  


Vi è in ognuno di noi una saggezza innata, sepolta dietro mille pensieri e sforzi nel cercare di vivere questa vita nel modo migliore possibile e soprattutto con il meno dolore possibile.
Questo naturale atteggiamento umano però ci allontana inconsapevolmente dalla verità che siamo, e dobbiamo riuscire ad andare oltre le nostre abitudini, oltre quello che conosciamo, oltre tutto quello che ci hanno insegnato, se davvero vogliamo scoprire chi siamo veramente. 


Sei pronto a fare questo viaggio?


E' nel giorno in cui Marte va fuori confine che la Luna diventa nuova nel segno dei Pesci il 17 Marzo alle 14:11 congiungendosi con Kirone e trovandosi a fondersi con il Sole nella casa nona, dimora del Sagittario, la casa legata alla conoscenza, alla filosofia, e ai viaggi oltre oceano.

Sembra proprio che siamo invitati ad intraprendere un altro viaggio alla ricerca della nostra vera Essenza, al fine di poter renderci conto che possiamo essere guaritori di noi stessi se solo lo decidessimo ora!

Ancora alla ricerca della nostra Essenza? sempre! Fino a che non avremo ricordato chi siamo veramente! e quel momento arriverà quando smetterai di cercare fuori, quando smetterai di chiedere agli altri come sarà la tua vita e quando scoprirai che solo tu puoi essere il guaritore di te stesso nel momento in cui lo decidi. Se pertanto stai leggendo queste parole la tua mente, o la tua voglia di sapere chi sei, è ancora in cerca di indicazioni che sarò felice di darti, ma forse non come speri tu.
Infatti non darò risposte alla tua mente curiosa, scelgo piuttosto di fare domande allo Spirito che sei per stimolarti a trovarle dentro di te queste risposte.

Come dico sempre non sono i pianeti a determinare la nostra vita o destino, ma è come noi reagiamo all'influsso planetario a determinare la nostra esperienza. Se diamo potere alla mente, diventiamo succubi delle energie planetarie, se invece riconosciamo di Essere Spirito, utilizziamo queste energie in modo diverso. Ecco qui dunque i miei consigli!

Sarà un novilunio molto importante perché questo Marte fuori confine formerà un aspetto di quadratura a questo novilunio, pertanto non mancheranno tensioni.

Per chi ancora non avesse letto l'articolo sul transito di Marte, quando un Pianeta va fuori confine, diventa energicamente molto potente perché si allontana dalla forza gravitazionale del Sole per conquistare la sua indipendenza. Evolutivamente lo fa perché ha qualcosa di nuovo da apprendere e per farlo deve per forza uscire dagli schemi ed avere il coraggio di uscire dalla zona comfort dell'ego (Sole). Pertanto trattandosi di Marte, il nostro guerriero viene invitato ad uscire dalla sua zona comfort!

Per maggiori dettagli su questo intenso evento consiglio la lettura dell'articolo a lui dedicato, ma in sintesi l'invito di quel Marte è quello di andare a riconquistare il Guerriero Spirituale e di riportalo qui, nel quotidiano con tutta la sua Saggezza ritrovata.

E guarda caso il giorno in cui andrà fuori confine coincide con un nuovo ciclo lunare nel segno che meglio rappresenta l'unità, lo Spirito e l'unica essenza: il segno dei Pesci.

Ogni novilunio rappresenta l'inizio di un ciclo ed il segno dei Pesci rappresenta la fine di un ciclo!
Vi è pertanto qualcosa al quale dobbiamo porre fine se vogliamo iniziare un nuovo viaggio.

All'interno della potente eclissi del 21 Agosto (ancora attiva) comincia dunque un nuovo viaggio alla ricerca di noi stessi, alla ricerca di chi siamo veramente oltre le maschere che indossiamo ogni giorno, oltre le parole che sentiamo nella nostra testa, oltre quelle che predichiamo ed oltre quelle che pronunciamo, ed oltre tutto quello che abbiamo imparato. Ed in questo novilunio dobbiamo smascherare il Guerriero della Mente che stimola e provoca le nostre ferite agendo con difesa ritirandosi o contrattaccando e dobbiamo tornare ad ascoltare!

La Luna infatti è congiunta a Kirone, pertanto quel Marte andrà a ri-sollecitare ferite antiche che ci portano ancora a trattenere emozioni di rabbia in relazione all'altro. Dobbiamo pertanto sfruttare l'energia del Pesci in modo costruttivo, piuttosto che continuare ad indossare le vesti della vittima ancora ancorata al passato e a vecchie ferite.

I Pesci infatti invitano al silenzio ed alla contemplazione, oltre che ad osservare le nostre emozioni con distacco, dunque prima di proseguire rispondi con onestà a queste domande:

Sei pronto a compiere un viaggio come se fossi immerso nell'immensità dell'oceano che rappresenta in questo caso l'unità dello Spirito affinché tu possa veramente dis identificarti dalle ferite del passato?
Sei pronto a sfruttare l'energia di Marte fuori confine per andare oltre e scoprire chi sei veramente?

Allora dovrai essere completamente onesto con te ed osservare 3 maschere che potresti indossare contemporaneamente (a dipendenza della situazione in cui ti vieni a trovare), maschere che ti impediscono di scoprire chi sei e che mantengono in vita la separazione.

Cominciamo innanzitutto a comprendere quali analizzando l'energia dei Pesci come viene utilizzata dalla mente, ovvero manifestando il suo lato ombra.

Il senso dei pesci è molto empatico! profondamente emotivi i nati sotto questo segno è come se entrassero in sintonia con il malessere del mondo sentendosi in qualche modo responsabili. Pertanto potrebbero reagire in questo modo:

Indossando la maschera del salvatore a favore delle vittime, di conseguenza diventando persecutore verso coloro che a loro volta sono carnefici verso vittime indifese, oppure potrebbe scegliere di indossare lui stesso la veste della vittima per cercare di venir in qualche modo visto e compreso nella sua fragilità emotiva, sperando di stimolare un persecutore a difenderlo che a sua volta attaccherà il carnefice.

In tutte e 3 i casi stiamo parlando di un ego che sta cercando di attirare attenzione su di sé!

Viviamo nel mondo della dualità pertanto ognuno di questi ruoli può esistere solo grazie agli altri.

La vittima non può esistere senza carnefice ed il carnefice non può esistere senza la vittima, come il salvatore non può esistere se non ci fosse nessuno da salvare. Carnefice compreso!
Si perché il segno dei Pesci è in grado di sviluppare un'empatia tale da riuscire a diventare estremamente compassionevole anche verso la persona giudicata da tutti come un criminale, ma oltre il salvatore vi è un altra manifestazione ancora più compassionevole: ed quella del Grande Saggio, quello che Marte ci stimola a raggiungere nel suo transito in Capricorno.

Pertanto spinti da questo Marte fuori confine, dobbiamo riuscire ad andare oltre i ruoli della mente! 


Dobbiamo riuscire a smascherare l'ego, ma sappiamo bene che ogni volta che cerchiamo di smascherarlo lui diventa più forte pertanto potrebbe sfruttare l'energia di Marte fuori confine facendo nascere in noi una rabbia fuori controllo.

Andiamo dunque a comprendere meglio Marte.

Marte rappresenta il Guerriero presente in ognuno di noi. 
E' il difensore del Sole e della nostra identità, ma è anche quella forza che ci spinge a lottare per sopravvivere o per difendere il più debole costi quel che costi!
In alcune situazioni Marte può diventare assai aggressivo! Poi dipende molto dal nostro Marte di nascita. In ogni caso se non ci stimolasse ad essere aggressivi verso gli altri, potrebbe provocarci ad essere aggressivi verso noi stessi!

Dobbiamo pertanto stare particolarmente attenti a questo Marte che presto entrerà in Capricorno, perché la mente potrebbe utilizzare questa energia per cercare di controllare le emozioni della rabbia. Dobbiamo cercare di sfruttare al meglio le energie di questo novilunio che ci sta dando una grandissima opportunità per raggiungere una consapevolezza che va oltre la comprensione umana,

C'é un altro grande protagonista che dobbiamo prendere in considerazione, ed è Giove retrogrado in Scorpione che come abbiamo visto ci invita ad entrare dentro noi stessi per smascherare la vittima interiore.

Pertanto la parola vittima in particolare diventa complice per questa Luna nuova che andrà a sollecitare le energie pescine.

Se avete risposto positivamente alle domande sopra, dovreste stare particolarmente attenti al modo in cui reagite a tutto quello che vi circonda, alle persone, agli eventi, ai notiziari, a tutto quello che in qualche modo andrà a provocare la vostra rabbia, che vi riguardi da vicino o meno. 

State particolarmente attenti e vigili a smascherare la vittima interiore che cerca attenzione
e rimanere assai vigili per smascherare il persecutore che non mancherà occasione di attirare attenzione su di sé quando cercherà di difendere il più debole. State particolarmente attenti alla mente che vi porta a giudicare e a criticare con rabbia e ferocità.

In ogni caso che si tratti di vittima, persecutore/carnefice o salvatore (per alcuni potrebbe essere di difficile comprensione), è l'ego che sta cercando di attirare attenzione su di sé.

Ma noi dobbiamo andare oltre e seguire l'invito evolutivo di questo Marte Fuori confine.

Marte formando una quadratura a questo novilunio creerà un po' di tensione, riusciremo a saperla gestire nel modo più evolutivo possibile?

Riusciremo ad andare oltre l'istinto umano che attacca per difendersi?
Oltre le ingiustizie che vediamo ed oltre le nostre reazioni?

Riusciremo ad andare oltre la propria rabbia?

Ma non per domarla o soffocarla dietro la preghiera, l'achol o le parole "tutto ha un senso" perché in questo caso non stiamo affatto andando oltre la rabbia ma la stiamo semplicemente reprimendo dentro di noi manifestando il lato ombra del pesci.
Dobbiamo lasciarla fluire la rabbia senza permetterle di spingerci a scaraventarla contro qualcosa o qualcuno, pertanto se ci sentissimo particolarmente agitati potremmo scegliere di andare a farci una bella corsetta, ad agire in modo costruttivo e non distruttivo, potremmo creare o danzare, ma la cosa più sana che possiamo fare è dare spazio a questa energia della rabbia di fluire liberamente e senza giudizio.

Giove sostiene questo novilunio attraverso un trigono pertanto ci stimola ad essere fiduciosi in questo processo e nel scovare la vittima interiore che potrebbe appunto vestirsi da persecutore/carnefice, vittima o salvatore.
Ma per poter vincere questa sfida per forza dobbiamo venir in qualche modo provocati e stimolati a vincerla. Come?

Potremmo venire a conoscenza di ingiustizie che non riusciamo a sopportare, come abusi (visto che Giove è ancora in Scorpione), uccisioni, e tutte quelle atrocità che ci fanno agire con rabbia e disgusto incitando in noi il Guerriero che lotta contro tutto questo!

Anche se non siamo responsabili, la mente sembra sussurrare "devi fare qualcosa"!
Il punto è che noi diventiamo responsabili proprio perché seguiamo quella voce reagendo con rabbia e contro-attaccando!! E non è assolutamente così che stiamo cambiando le cose, anzi!

Diventando il salvatore, manteniamo in vita il ruolo della vittima e del carnefice.
Diventando persecutori verso i criminali, o contro le istituzioni o la famiglia che ci hanno represso per anni ed anni, manteniamo in vita il ruolo della vittima e del carnefice.
Diventando il salvatore che vuole salvare entrambi, pure!

Diventando Spirito invece automaticamente la nostra luce e presenza aiuterà gli altri a fare altrettanto, e spesso nell'assoluto silenzio. Ed una volta che più anime riconoscono di essere un unico Spirito queste malvagità non potranno più esistere, in quanto uno Spirito non ferirebbe mai se stesso!

Lo so che non è facile da comprendere come concetto, ma avevo accennato all'inizio che dobbiamo andare oltre la normale reazione umana se davvero vogliamo scoprire chi siamo veramente!

Innanzitutto prendendo consapevolezza che non è lottando contro che si risolvono le cose, ma solo a favore!

Dobbiamo sfruttare la più alta vibrazione dei Pesci se vogliamo riuscire ad andare oltre grazie alla spinta di Marte!

Oltre la rabbia!
Oltre l'istinto umano!
Oltre quello che pensiamo di sapere!
Oltre le reazioni abitudinarie! Lo dico e lo ripeto..
Marte ci vuole portare oltre!!

Pertanto osservate attentamente le vostre reazioni a tutto questo! soprattutto a tutto ciò che provoca la vostra rabbia!

E' andando oltre la rabbia che possiamo smascherare la mente dalle sue provocazioni, ma tenete bene a mente questo: andare oltre la rabbia non significa domarla o fare finta che non esista, quella sarebbe una manifestazione ombra del segno dei pesci: la fuga!

Significa piuttosto lasciarla fluire liberamente e con distacco (anche vibrazione pescina) e permetterle di esistere senza che noi cediamo alla sua provocazione!

Quanto riuscirai a non cedere alla rabbia scatenandola contro l'altro o te stesso?

Questo ti vuole mostrare questo novilunio!

Quanto ancora segui l'istinto senza essere veramente presente?
Quanto cedi alle provocazioni della mente che ti inganna e ti illude che devi fare qualcosa per lottare, quando invece proprio quando ti alzi e lotti stai mantenendo in vita quel gioco contro il quale ti illudi di lottare?
Devi solo ESSERE! E nell'assoluta presenza vedrai quanto cambierà il tuo stato interiore e di conseguenza anche quello di coloro che entrano in contatto con te.

L'energia del Pesci è anche molto legata all'illusione e all'utopia!

Non credere alla mente che ti vende l'idea di un mondo perfetto, "solo se...
Non cadere nel suo tranello..
Devi andare oltre!!! 
Devi seguire Marte che nel suo transito in Capricorno ti porterà fino a Saturno nello stesso segno che come abbiamo visto ci sta stimolando a ritornare all'essenziale per scoprire chi siamo veramente!

Dobbiamo andare a riconquistare (Marte) una saggezza (Capricorno) che va oltre ogni maschera dell'ego (fuori confine), dobbiamo raggiungere il centro galattico che rappresenta il centro del nostro cuore!

Sarà infatti il segno del Leone ad ascendere ad Est nel momento del novilunio incoronando il Sole signore di questo oroscopo. In poche parole per aprire il vero cuore dobbiamo dissolvere dell'ego, trascenderlo! Altrimenti quel Leone indosserà una delle tre maschere per attirare attenzione su di sé: vittima, carnefice e salvatore. Tutto dipende sempre se reagiamo alle vibrazioni con la mente o con lo Spirito.

Se riusciremo a vincere questa sfida, quando Marte entrerà nei confini sempre nel segno del Capricorno il 7 aprile (guarda caso congiunto alla Luna in Capricorno!!) sentirai se dentro di te vi è una saggezza in più che nessuno ti ha insegnato che potrai condividere anche in silenzio (Spirito) o se invece sei rimasto intrappolato nel tuo controllo (mente).

Pertanto il mio augurio per tutti noi per questo novilunio è che riusciamo ad andare oltre l'istinto umano, oltre la nostra rabbia, oltre la reazione dell'ego e della mente, per avvicinarci un passo in più alla coscienza e all'essenza che siamo!

Questo il mio più sincero augurio.

Claudia Sapienza

Se lo desideri seguimi sulla Pagina Facebook

sabato 10 marzo 2018

MARTE FUORI CONFINE: Alla ricerca del Guerriero Spirituale


Devi andare oltre l'ego per risvegliare il guerriero spirituale!


Marte andrà "out of bound" (fuori confine) proprio mentre si trova a transitare a 2 gradi dal centro galattico, a 29° del Sagittario e pertanto sembra proprio volerci portare oltre!

Oltre il sistema solare!
Oltre la forza della gravità solare!
Oltre l'ego che tendiamo a difendere e a mantenere con denti stretti come se senza identità potessimo veramente morire!

Ci invita a lasciare per pochi giorni il nostro attaccamento alla nostra identità per offrirci una nuova prospettiva, ma non dal punto di vista umano. Ci invita insomma a non reagire come tendiamo a fare da esseri umani di fronte alle ingiustizie della vita, o in relazione alla nostra stessa rabbia.

Andrà fuori confine il 17 Marzo, proprio nel giorno di Luna Nuova, per rientrare il 7 aprile.

Cerchiamo brevemente di comprendere cosa si intende quando si parla di pianeti fuori confine.

Un pianeta va fuori confine quando va oltre il punto massimo che raggiunge il Sole perpendicolarmente con i suoi raggi a nord e a sud dell'emisfero terrestre nei giorni del solstizio.
(tropico del cancro in estate e tropico del capricorno in inverno.)

Proiettate i punti estremi nello spazio e si forma la cintura dello zodiaco nella quale transitano tutti i pianeti.



Il Sole in astrologia rappresenta il nostro Ego, la nostra personalità! Tutte le nostre decisioni vengono prese in funzione dell'energia solare che darà a sua volta compiti a tutti gli altri corpi celesti.
Tutti i pianeti vi ruotano intorno pertanto è lui "il capo", proprio come il Leone (segno che governa) è il capo della giungla.

Il Sole pertanto è il centro della nostra personalità, ma perde decisamente potere su un pianeta che va oltre la declinazione massima che i suoi raggi possono raggiungere. Oltre la cintura dello zodiaco illuminata dall'energia solare.



Solitamente tutti i pianeti si trovano a transitare in quella fascia lungo la cintura dello zodiaco, ma ci sono momenti in cui alcuni pianeti raggiungo una declinazione maggiore andando oltre i 23.26° di declinazione raggiunti dal sole, pertanto sono meno soggetti all'energia (non fisica) del sole e si dice che vadano un po' per conto proprio diventando completamente indipendenti.
Si staccando dall'influenza del Sole per rinnovarsi, per re-inventarsi, per scoprire altri potenziali. E' un pianeta che non vuole essere soggetto a nessuna regola. Pertanto potrebbe creare anche danni.

Come si manifestano queste energie dipende sempre da noi e dalle nostre reazioni.

La Luna potrebbe influenzarci facendoci reagire in modo estremamente emotivo. Una Luna in Cancro fuori confine pertanto potrebbe manifestarsi estremamente sensibile all'amore dell'umanità stimolando la Dea Madre, oppure potrebbe diventare estremamente infantile cercando di attirare continuamente attenzione sulle sue lamentele e piagnistei al fine di essere vista, come se fosse il Sole, perdendo completamene controllo emotivo.

Marte nel nostro tema natale indica come utilizziamo le energie del guerriero, come manifestiamo la nostra volontà e come cerchiamo di realizzare i nostri desideri, indica anche la nostra reazione a difenderci se necessario, ed il nostro diritto a farlo.

E' anche il guerriero che si occupa di difendere il Sole al fine di aiutarlo a manifestare la propria missione. Pertanto è il suo guerriero di fiducia. Ma per pochi giorni.. se ne va, deve seguire il suo corso.. Avrà sicuramente qualcosa da andare a prendere e da portare indietro. Qualcosa che sarà utile a tutti i pianeti, sperando che non si faccia provocare dall'ego che vuole stimolare in lui rabbia e risentimento affinché non riesca ad accedere alla più alta manifestazione vibratoria. Il nostro aiuto qui si rivela assai fondamentale!

Un Marte che va fuori confine all'ultimo grado del Sagittario mi suggerisce che vuole spingerci a trovare la nostra verità dissociandoci dall'ego! Ci vuole portare oltre, e ci vuole mostrare che la realtà che l'ego ci spinge a trovare ad ogni costo, è come se non fosse in questo sistema solare, e non in questa dimensione terrena, non nella comprensione umana, ma al centro della galassia, al centro del nostro cuore al di là del nostro ego.

Un invito del genere può destabilizzare come incitare, dipende molto da quanto siamo attaccati al nostro ego!

Ma io punto sempre sulla massima vibrazione evolutiva, pertanto mi viene da intuire che questo Marte voglia lanciare la freccia in un altra dimensione affinché noi possiamo raggiungere l'essenzialità della nostra Essenza visto che il giorno dopo (il 18) entra nel segno del Capricorno e va a congiungersi con Saturno proprio pochi giorni prima di ritornare nei confini il 7 aprile, mentre si troverà (guarda caso) in stretta congiunzione con la Lua in Capricorno!

Il Capricorno nella sua più alta vibrazione è per me è saggezza in manifestazione!

La nostra anima ha la possibilità di venir nutrita dalla saggezza dello Spirito e di portare quella saggezza qui, in questa dimensione, se solo si lasciasse guidare senza alcuna resistenza e controllo verso la verità alla quale appartiene. Ma l'ego certamente non vuole che ciò accada, perché teme di perdere potere, pertanto non mancheranno forti provocazioni e di conseguenza questa potente energia potrebbe essere un arma a doppio taglio.

Infatti l'energia del Capricorno può manifestarsi come eccessivo controllo oppure come saggezza ritrovata.

Ancora una volta, dipende sempre e solo da noi.

Osservate pertanto le vostre emozioni, soprattutto legate ad una possibile rabbia. Se sentite una spinta ad arrabbiarvi senza motivo, potreste sentire di perdere il controllo di una situazione, in quel caso suggerirei respiri lunghi e profondi e molta ma molta arrendevolezza, evitando di trovare il responsabile fuori!! Piuttosto uscite a farvi una corsetta o se siete artisti, usate quella spinta per creare!

Se invece vi sentite particolarmente incoraggiati ad andare oltre come Marte, non chiedetevi dove questa energia vi sta portando, non cercate di comprendere, non dovete dare spiegazioni all'ego! dovete iniziare il viaggio (...oltre...) in completa fiducia (Sagittario) per raggiungere l'essenza (Capricorno). Senza voler comprendere! Ricordo che non è la mente a doversi risvegliare e che la Saggezza dello Spirito è sempre li con voi!

Riuscirete pertanto a trascinare il guerriero in voi oltre il confine in cerca della sua vera essenza (Capricorno), o darete retta all'ego che tenterà di bloccarvi facendovi sentire particolarmente agitati, arrabbiati e senza controllo?

Riuscirete ad abbandonare il controllo e a lasciarvi cadere nel vuoto senza voler capire cosa sta succedendo oppure cercherete di controllare qualcun altro non essendo in grado di controllare voi stessi?

Userete questa energia per scaricare la vostra rabbia sull'altro magari giudicando le azioni (Marte) altrui o comincerete a comprendere che dietro ogni azione, anche la più malvagia che esista, vive un'anima disconnessa dalla fonte come ben spiegato nell'articolo dedicato a Giove retrogrado in Scorpione? 

La smetterete di fare il giudice supremo o cercherete di risvegliare il guerriero spirituale che vuole lottare per risvegliare la coscienza?
Ed ancora, parlando di Marte... la smetterete di fare distinzione tra uomini e donne e cominciate a comprendere di essere Spirito dis-identificandovi dal ruolo di donna e uomo soprattutto in relazione all'altro sesso?
Riuscirete a gestire la vostra rabbia facendola fluire invece di continuare a controllarla trattenendola nel corpo o scaricandola sull'altro, fosse anche uno sconosciuto?

Non è forse arrivato il tempo di usare l'energia di Marte in modo costruttivo piuttosto che aggressivo e distruttivo?

Come scegli di utilizzare questa energia che si manifesterà a livello collettivo?

Seguirai gli impulsi di rabbia, giudizio o vendetta che potrebbero manifestrasi senza controllo ed in modo esagerato oppure risveglierai il guerriero spirituale utilizzando quell'energia in modo costruttivo?

Potresti per esempio farlo dando spazio alla rabbia di esprimersi.
se senti di non riuscire a gestirla, va a correre, ma non scaricarla sull'altro, neppure su chi pensi meriti la morte perché ha ucciso qualcuno. Devi andare oltre! e se riesci ad andare oltre, vedrai che l'anima che giudichi, sei tu!

Anche noi dunque dobbiamo andare oltre i confini della nostra zona comfort, oltre i confini dell'illusione della separazione per iniziare a costruirei piuttosto che distruggere. E andare oltre la zona comfort senza nulla voler comprendere e sapere richiede sempre molto coraggio. Non a caso si tratta di Marte.

Inimmaginabili potrebbero essere i doni di questo transito se ci lasciassimo cadere tra le braccia dello Spirito senza più nulla voler comprendere, senza nulla voler fare, senza per forza dover reagire e scaricare... Lasciatevi risucchiare, andate oltre il vostro ego, abbandonate ogni lotta, lasciatevi cadere. Non controllatela più la rabbia, trasformatela e libratela senza scaricarla sugli altri!

Il Guerriero Spirituale è colui che abbandona la lotta della mente. E' colui che smette di seguire ed ascoltare le provocazioni della mente che vuole creare e mantenere separazione, odio, rabbia e vendetta.
E' colui che si arrende ad una forza più grande che va al di là della comprensione umana. 

Quando vi arrenderete profondamente, quando smetterete di voler comprendere e dare risposta ad ogni cosa, potreste percepire lo Spirito che siete ed avrete automaticamente accesso a tutta la conoscenza che già vive in voi da sempre e per sempre, senza più cercarla altrove, e quando tornerà nei confini, sarete rinnovati ed avrete una saggezza in più da condividere riconoscendo nell'altro voi stessi.

Claudia Sapienza

Se lo desideri seguimi sulla Pagina Faceook