mercoledì 29 novembre 2017

MERCURIO RETROGRADO IN SAGITTARIO: Ri-stabilire la Fede interiore




Il Natale si avvicina e Mercurio ci porta a riflettere...

e' nuovamente tempo di Ri-

il 3 dicembre alle 8:34, qualche ora prima del plenilunio (qui l'articolo), Mercurio arresta il suo moto diretto e ci invita da una riflessione importante proprio durante i giorni che precedono il Natale.

Arresterà infatti il moto retrogrado il 23 Dicembre, proprio un giorno prima della Vigilia.
Davvero molto interessante questo transito! E' come se avessimo l'opportunità di rivalutare la nostra fede, i nostri obiettivi, le nostre credenze e speranze mentre ci avviciniamo a questo evento tanto atteso ed odiato allo stesso tempo. Odiato da chi vede nel Natale solo falsità ed ipocrisia, ed amato soprattutto dai bambini e dalle persone più credenti e religiose.

Ma cos'é in realtà il Natale e cosa avviene a livello energetico?

In poche parole, perché non voglio dilungarmi troppo in questo articolo già colmo di informazioni, il Natale rappresenta il ritorno alla Luce! 

Pertanto il periodo che lo precede è davvero molto importante e denso a livello energetico.
Anche se ormai gran parte delle persone non crede più a questa festività in quanto per alcuni è come se si fosse venduta al consumismo... in realtà è davvero un momento molto importante ed intenso.

Se poi è diventato mero consumismo, dipende anche da noi e da come viviamo questo evento ed il suo avvicinarsi.

Siamo noi a scegliere se correre da un negozio all'altro in cerca del dono perfetto spendendo denaro perché questo è quello che si aspetta da noi, o se invece scegliamo di avvicinarci a questo momento con assoluta presenza ed ascolto.

Nella mia famiglia per esempio, da ormai qualche anno, abbiamo deciso di non farci più regali, se non ai bambini, anche perché in realtà siamo tutti consapevoli che non vi è nulla di cui abbiamo veramente bisogno. Così ci prendiamo del tempo per assaporare l'atmosfera da un altro punto di vista e per ascoltare cosa accade dentro di noi in questo momento che considero ancora prezioso.

Il mio consiglio pertanto (tra un regalo e l'altro)  è di prestare anche attenzione a quello che avviene dentro di voi, proprio ora che la nostra attenzione viene richiamata all'esterno attraverso il luccichio di insegne e lampadine ed il frastuono di propagande in TV, sui giornali,.. ovunque.
Proprio ora che siamo più soggetti allo stress collettivo ... mondiale.. del frenetico shopping dobbiamo trovare un momento per fermarci, seguendo l'esempio di Mercurio....Stop... e rivolgiti dentro di te.  

Approfittiamo dunque di questa energia ed andiamo a comprendere innanzitutto questo pianeta che il 3 dicembre, abbracciato da una parte da Saturno e dall'altra da Lilith, apparentemente si fermerà, per invertire marcia.
Apparentemente perché in realtà un pianeta non arresta mai il suo corso facendo retromarcia, questa è infatti un illusione ottica che si ha dal punto di vista della Terra. Infatti se osservassimo il sistema solare dall'alto, potremmo osservare tutti i pianeti proseguire sempre nella stessa direzione.
E' vero però che a livello vibratorio l'influsso di un pianeta retrogrado potrebbe rallentare le funzioni del pianeta stesso. In questo caso Mercurio. Cerchiamo dunque di comprenderlo meglio...

In astrologia Mercurio rappresenta il mentale inferiore. Il segno che occupa nel nostro tema natale indica con quale modalità la nostra mente tende a ragionare, pensare e comunicare.
Se in Ariete sarà una mente veloce che potrebbe parlare senza riflettere, se in Toro invece una mente silenziosa e cauta che per comunicare deve prima sentirsi sicura.

Mercurio è un pianeta strettamente legato alla comunicazione e dato che la comunicazione al giorno d'oggi avviene per lo più attraverso la tecnologia, non dobbiamo meravigliarci se durante il moto retrogrado potrebbero verificarsi intoppi in ambito comunicativo e tecnologico.
Mail ed sms potrebbero essere stati inviati, ma non recapitati. I regali ordinati, ma non ricevuti per tempo (ordinateli in anticipo se dovete farlo via internet!), la macchina, il pc, il telefono si guastano e FB potrebbe andare in tilt. Questo perché la nostra attenzione viene rivolta altrove!
(Questi sono solo piccoli esempi non prendeteli necessariamente alla lettera, ma tenetelo presente qualora si verificassero.) 

Potrebbero anche nascere incomprensioni con le persone con le quali comunichiamo, che sia verbalmente o non. Il mio consiglio pertanto è quello di assicurarsi di essere stati compresi secondo la vostra intenzione.

Mercurio governa anche l'intelletto e l'emisfero sinistro (e dunque razionale) del cervello, ma quando entra in moto retrogrado cede il timone all'emisfero destro che cerca di attirare la nostra attenzione invitandoci a lasciare spazio al sentire più che alla comprensione analitica e razionale.
Vengono pertanto stimolati intuito e creatività, ... ed abbandono del controllo mentale!

Noi, spesso ignari di questo invito, percepiamo questo scambio come confusione, opponendo facilmente resistenza senza rendercene conto. Perdere il controllo mentale al quale siamo abituati può essere destabilizzante vero? ma solo se lottiamo per mantenerlo.

Dovremmo lasciar fluire ogni cosa, perché tutto ha un senso e noi comunque non possiamo cambiare il corso di nessun evento...

Andiamo dunque a comprendere meglio l'invito evolutivo di questo transito in questo particolare periodo dell'anno.

Abbiamo parlato di Mercurio. Ed ora introduciamo il segno in cui avviene la retro-gradazione. Il Sagittario.
Come meglio spiegato in questo articolo, il Sagittario è un segno che invita all'espansione, alla fiducia, all'ottimismo e alla libertà. E' un segno (ed un energia) che solitamente si proietta all'esterno, ma in moto retrogrado la sua energia dovrà piuttosto venir interiorizzata.

Fino al 23 Dicembre pertanto l'Universo ci offre un ottima opportunità per entrare in contatto non solo con la parte più creativa ed istintiva della nostra mente, ma anche con la nostra fede e luce interiore, invitandoci a rivalutare i nostri sogni, le nostre speranze, e le nostre dinamiche mentali ad esse collegate, ma soprattutto la nostra FEDE.
Veniamo invitati ad intraprendere un viaggio interiore più silenzioso e contemplativo del solito in un momento assai frenetico dell'anno, un viaggio che però potrebbe portarci a maturare le nostre idee o il modo in cui percepiamo l'ambiente circostante, visto che inizia il suo moto retrogrado a braccetto con Saturno.

Non dobbiamo focalizzarci affatto sugli ostacoli, (provocazione che probabilmente lancerà la mente), ma sulla saggezza che veniamo invitati a riconquistare.. dentro!
Trovandosi anche a braccetto con Lilith dall'altra parte all'inizio della retro-gradazione, potremmo avere la possibilità di osservare se la nostra mente tende a farci sentire rifiutati dall'altro assumendoci le nostre personalità.
Non tanto osservando cosa abbiamo fatto per meritarci un possibile rifiuto, ma risvegliandoci piuttosto dall'illusione del rifiuto in se stesso, rendendoci conto che forse la nostra mente vuole mostrarci che le nostre idee vengono rifiutate dall'altro quando in realtà siamo noi ad aspettarci un rifiuto, pertanto lo manifestiamo e lo proiettiamo all'esterno.

...   f e r m a t i  .. osserva con realtà (Saturno) la tua mente (Mercurio). Vuole farti sentire il rifiuto (Lilith) o vuole mostrarti che sei tu a continuare a mantenere in vita questa illusione?

Quanto sono presenti dentro di te fede, speranza ed ottimismo?

Mentre ci avviciniamo alla Luce.. ed a partire dal 3 dicembre, poniti queste domande:

Il Natale è davvero solo consumismo oppure sono io a vederlo tale?
Posso ritrovare dentro di me una fede perduta?
Posso vedere e sentire qualcosa che va al di là di un evento considerato solo religioso?
Sto criticando questa festività concentrandomi solo sul consumismo oppure sono in grado di sentire cosa accada dentro di me?
Ho fiducia nella vita e che tutto va come deve andare?
Quanto fiducia ho in me stesso?
Perché sono triste? (se lo sono), è davvero per via del consumismo?
Dove è finita la speranza e la luce del mio Spirito?

Sapete perché le persone tendono ad essere più tristi quando il Natale si avvicina?

Innanzitutto perché vengono più intensamente ricordate le persone che abbiamo apparentemente perso, ma anche perché più ci avviciniamo alla luce, più si percepisce il contrasto con l'oscurità della nostra mente. 

E questo malessere e vuoto interiore cresce appunto perché ci focalizziamo sulla perdita dei nostri cari, sul dolore del passato, sul consumismo e su quel senso di vuoto che può nascere solo dalla separazione con il tutto!

In realtà questa festività ci avvicina alla Luce dello Spirito, ma uno Spirito che ha dimenticato la sua vera essenza cede potere alla mente che per Natale regala l'illusione della separazione dai nostri cari come dalla sorgente divina, intensificando il vuoto interiore.

E allora accogliamo piuttosto questa opportunità per andare a riconquistare quella scintilla divina sempre presente in ognuno di noi.
Piuttosto che regalare un oggetto, magari creane uno con le tue mani, visto che viene tanto stimolata la creatività dell'emisfero destro.
Non focalizzarti sulla mancanza dei tuoi cari, ma entra dentro di te per percepirne la loro presenza, perché in realtà non vi può essere separazione tra anime che fanno parte della stessa fonte, lo Spirito è UNO!

E' solo la mente che regala l''illusione della separazione perché ci porta a focalizzarci sugli oggetti, sulla materia, e sulla persona come corpo o persona da amare. La vedo solo se la posso toccare.. Sapessi invece quanta presenza c'é nello spazio che ti circonda. Sapessi quanto amore e  pienezza ti circonda da sempre... è lì che li devi cercare, nello spazio che ti appartiene.

Entra dunque dentro di te per ascoltare.

Nella notte di Santa Lucia, (il giorno più corto dell'anno) Mercurio nel suo moto retrogrado raggiungerà il Sole, ed il 15 Dicembre Venere. Lasciati scaldare dalla Luce solare per entrate in contatto con i tuoi cari cercandoli dentro di te.

Il 23 Dicembre (ma anche prima) farà una quadratura a Nettuno prima di riprendere il moto diretto. Non temere la confusione, la confusione è un dono! dobbiamo lasciare andare vecchi meccanismi mentali se vogliamo vedere il mondo con una nuova luce. Sii dunque creativo ed introspettiva durante questo transito, abbandona ogni controllo mentale...

Se ristabilisci la fede dentro di te, e ti fidi di una forza maggiore sulla quale neppure la tua mente può avere controllo, potresti ricevere la visione della tua missione come Spirito.

Nessun commento:

Posta un commento