domenica 17 aprile 2016

LUNA PIENA IN SCORPIONE: Sii pronto a ricevere la benedizione del Buddha



A questa Luna Piena dobbiamo rendere particolarmente omaggio, cercando di viverla intensamente, nella presenza più assoluta connettendoci quanto più possibile con la nostra Essenza e l'Essenza di tutta l'umanità.

Prepariamoci per far parte ad una grande cerimonia spirituale: il Wesak. 


ll Wesak è un’importante cerimonia magico-religiosa del buddhismo hinayana, che in sanscrito significa piccolo carro.

Si celebra ogni anno al plenilunio del Toro nel mese di maggio quando la Luna Piena splende nel segno dello scorpione.


Nel secolo scorso è stato divulgato dalla Società Teosofica e più specificatamente da Alice Bailey come Wesak Acquariano. Ed è rivolto a tutta l’umanità.

Ma qual'è il senso di questa sacra cerimonia?

Un'antichissima leggenda buddhista narra che cinquecento anni prima di Cristo il Principe Gautama Siddhartha raggiunge il massimo grado di Illuminazione e diventò Buddha, (che significa "risvegliato"), potendosi liberare definitivamente dal giogo delle reincarnazioni.


Il Buddha morì nell'anno 483 avanti Cristo nella notte del plenilunio nella costellazione del Toro; egli raggiunge la soglia del Nirvana, luogo della Grande Liberazione, dove una volta varcata la soglia, si sarebbe trovato immerso nella Luce della Beatitudine Eterna.

Ma mentre stava per varcare la soglia, mosso da una profonda compassione non ebbe più il coraggio di proseguire, si arrestò e dettò giuramento rivolgendosi a tutti i grandi Esseri di Luce delle Gerarchie Celesti pronti ad accoglierlo, con queste parole:

"Ogni anno, nel momento esatto del plenilunio nella costellazione del Toro, tornerò sulla terra per portare la mia benedizione a tutta l'umanità per incoraggiarne l'evoluzione Spirituale"

E quel momento esatto sarà Venerdì 22 Aprile alle 07:21:55 (alle nostre latitudini)

Questa è la grande opportunità che ci offre questa Luna Piena!

Non sarà possibile per tutti incontrarsi a quell'ora ma potrete comunque organizzare degli eventi serali.

Incontratevi tra più persone anche a distanza, organizzate eventi di gruppo e di condivisione, unitevi in preghiera o pregate per conto vostro ed offrite omaggio ai Maestri Ascesi.


Arriva dall'alto una grande benedizione e noi dobbiamo essere pronti ad accoglierla!


Basteranno solo 8 minuti per connettersi a questa potentissima fonte di Luce, otto minuti ben spesi dove la nostra Anima potrà ricevere la benedizione del Buddha.

Quando tutto è pronto per la cerimonia arrivano anche i grandi Maestri Ascesi della Gerarchia Celeste, presenti nei loro Corpi Spirituali. Il Buddha si manifesta nel suo Corpo di Luce, insieme al Cristo, e per circa 8 minuti elargirà la sua benedizione all’umanità intera.


Questa cerimonia è l’opportunità per l’umanità di compiere un balzo in avanti sulla via dell’evoluzione spirituale.

Tutti quelli che prendono parte alla cerimonia di persona, col pensiero o in meditazione beneficeranno di questa benedizione che gli darà la possibilità di elevarsi spiritualmente su un atro piano.

Abbiamo dunque la possibilità di incontrare i Maestri ascesi di altre dimensioni, connettendoci con i nostri intenti, preghiere, azioni, pensieri e rimanere aperti e ricettivi a questa benedizione. 


Se il seme piantato nella scorsa lunazione, è stato ben nutrito in queste due settimane, ora è arrivato a maturazione e noi possiamo godere dei suoi frutti ricevendo pure una benedizione dall'Alto.

Per chi non l'avesse letta, la lunazione passata ci invitava a perdonare noi stessi e a focalizzarci sulla Luce ed il Bene. Ci veniva data la possibilità di fare un salto quantico verso un'energia più elevata. 


Ci veniva chiesto di non giudicare in quanto co-creatori di questa realtà, ma piuttosto di impegnarci a cambiare la realtà circostante attraverso azioni e pensieri consapevoli. (leggi qui l'intero articolo)

Se siamo dunque riusciti a lasciar andare il passato, ed esserci liberati da antiche credenze di un Dio giudicante che ci trattiene in eterno con un senso di colpa, allora adesso siamo liberi di ricevere la benedizione dal Buddha!

Non sarà ancora arrivato il momento di raggiungere il Nirvana, ma abbiamo la possibilità di conquistarcelo giorno dopo, attraverso piccoli gesti e grandi azioni.

Ma andiamo anche ad analizzare il cielo nell'esatto momento di questa magica Luna Piena.

Il Sole in Toro cadrà in casa 12. Siamo dunque arrivati alla fine di un ciclo di purificazioni.

Ora possiamo lasciare andare un vecchio ego, offrendoci come canali per il Divino affinché possa interagire attraverso di noi per portare la sua saggezza laddove manca, guarigione dove ve n'é bisogno ma soprattutto Amore e Compassione ai più bisognosi.

La Luna piena in scorpione si troverà in casa sesta. Attraverso la nostra profonda trasformazione possiamo metterci al servizio dell'altro come canale divino.

Riceviamo la benedizione dal Buddha e con quella benedizione seguiamo il suo buon esempio. 

Non rimaniamo indifferenti difronte alla sofferenza umana, perché essa ci appartiene!

Noi siamo il genere umano, e ne facciamo parte.

Il Nodo Lunare Sud sempre in pesci si trova in casa undici. Questa posizione sta ad indicare che troppo facilmente in passato ci siamo fatti condizionare dai pensieri altrui.

Dalle convinzioni spirituali altrui, non sentendoci forse degni di poter far parte del regno dei cieli per gli atti che abbiamo commesso in passato, perché così ci è stato trasmesso dai nostri antenati.

La Spiritualità veniva per lo più praticata a scopo personale. Tutti volevano garantirsi l'accesso al regno dei cieli, a costo di pagare!

Non ci importava dell'altro, ma solo di noi stessi, e così seguendo una dottrina o un dogma spirituale tramandato da generazione in generazione, ci siamo convinti che se non avessimo fatto come ci avevano insegnato, non avremmo avuto accesso al Nirvana, comunemente chiamato e conosciuto come il Paradiso.

L'umanità è stata manipola con la paura! non guidata con l'Amore, ed è rimasta intrappolata nella sofferenza e nei sensi di colpa per secoli. 

Se prima si lottava per salvare la propria Anima, ora dobbiamo lottare per salvare l'Anima dell'intera umanità.

Continuando a perdonare chi ci ha ferito, pregando per le anime perse, mandando un raggio di luce e di speranza a chiunque!

Il Nodo Lunare Nord, sempre in Vergine e sempre congiunto a Giove, cadrà in casa del Leone, territorio dell'ego, dobbiamo dunque sviluppare una personalità che si metta al servizio (Vergine) del prossimo, aiutandolo a liberare la sua identità intrappolata in antiche paure. Giove nel suo moto retrogradi ci invita ad espandere la nostra identità, dirigendoci prima dentro noi stessi, e dunque prendendoci  cura della nostra nuova identità che sta per riemergere ma che deve prima venir curata.

Saturno congiunto ancora a Marte, entrambi in Sagittario, si trovano in casa settima ed insieme ci stanno sfidando (Saturno) ad avere il coraggio (Marte) di espanderci (Sagittario) verso l'altro con più fiducia, tendendogli la nostra mano. 

Ma Marte da lunedì 18 Aprile entra in moto retrogrado fino a raggiungere il segno dello scorpione, e quando un pianeta "torna indietro" l'energia viene interiorizzata. Ci viene dunque data la possibilità di rivedere se davvero abbiamo avuto il coraggio di eliminare il superfluo e di trasformare l'odio in amore, il risentimento in compassione, e se davvero siamo riusciti a perdonare il male in noi stessi e nel mondo. 
La luce della Benedizione del Buddha ci sarà di aiuto, perché illuminerà gli angoli nascosti che potrebbero esserci sfuggiti. Anche Saturno è in moto retrogrado, bisogna concretizzare, mettere radici profonde, costruire dentro di noi delle basi solide pure e vere prima di poter spiccare il volo all'esterno.

Ma c'è anche la quadratura di Giove a Saturno e Marte che mertia la nostra attenzione, perché a sua volta verranno quadrati anche i Nodi Lunari dai corpi celesti nel segno del Sagittario.
Quando un pianeta quadra un  Nodo Lunare Sud, si interpone come ostacolo (sfida!) per raggiungere il Nodo Lunare Nord.
Significa che quello che apparentemente ed inconsciamente ci impedisce di riscoprire la nostra identità libera da dogmi, sono gli altri (casa settima). Coloro che nel corso dei secoli con la loro convinzione di Verità ci hanno costretto (Saturno) o a seguire un loro credo (sagittario), minacciandoci (Marte) se non l'avessimo fatto. 
Questa è l'interpretazione karmica di questo aspetto, ma a livello evolutivo questa quadratura di Saturno e Marte ai nodi lunari si interpreta così: Non temere l'altro, nessuno ha la verità in mano! solo tu puoi trovarla dentro di te! e per liberarti dalla paura, dovrai solo sfidare te stesso e le tue convinzioni interiori.

Venere, signore di questa Luna Piena, è in stretta congiunzione ad Urano, entrambi in Ariete ci parlano ancora di coraggio, e di un nuovo inizio! Il nuovo inizio può avvenire solo se abbiamo il coraggio di liberarci da vecchie forme pensiero, abbandonando un ego che non ci serve più per procedere lungo il cammino della nostra evoluzione. Ma non dobbiamo avere fretta, Marte e Saturno tirano "dall'altra parte" portandoci dentro, seppure anche loro hanno lo stesso desiderio di Venere ed Urano. 


Plutone in capricorno, attualmente stazionario, si presenta con un energia è più forte! più decisa! Nel momento della Luna Piena si troverà in casa nona. E' arrivato il momento di costruire delle nuove credenze, di trasformare quelle antiche che ci sono state tramandate, e di costruirne di stabili, forti, sicure ed indipendenti dal credo degli altri. Ma per liberarci da vecchie credenze occorre disciplina, non è così facile come sembra, ma tutto il cosmo è a nostro a favore se solo ci connettiamo con la giusta intenzione e vibrazione. 

Con il Sole in Toro, dobbiamo metterci all'ascolto! ascoltare tutte le energie che si stanno muovendo dentro di noi, lasciare che fluiscano senza cercare di comprenderle.

Dobbiamo tendere la mano al prossimo, dobbiamo vedere nell'altro le nostre ferite e nei suoi atti la conseguenza dei pensieri di tutta l'umanità nel corso dei secoli!

Questo non significa invitare il nemico in casa! suggerisce piuttosto di praticare Amore incondizionato, mandando la nostra benedizione proprio come Buddha ha scelto una volta l'anno di mandarla a tutta l'umanità! nessuno escluso!

Possiamo noi seguire il suo buon esempio!

Buon Wesak a tutti!


Questa la preghiera da recitare durante la cerimonia o la connessione personale:









mercoledì 6 aprile 2016

LUNA NUOVA IN ARIETE: il Bene deve vincere sul Male





Non vi è nulla che accade al di fuori di noi, che non abbia una risonanza con quanto accade dentro di noi.
Diversi vulcani stanno erutttando.. chissà come mai..

Le energie planetarie ci influenzano più di quanto riusciamo a comprendere.
Questo non vuol dire che ne siamo succubi ma che conoscendole profondamente abbiamo la possibilità di scegliere come utilizzarle al meglio.

Scegliere! Sapere di avere costantemente una scelta rispetto al modo in cui scegliamo di reagire è molto importante e richiede anche molta responsabilità. Anche scegliere di non assumersi delle responsabilità è una scelta.

Si, perché ognuno di noi, volente o nolente, è responsabile della realtà che lo circonda e soprattutto delle sue scelte!
Ogni cosa che vediamo, che sia vicina o lontano, fa parte della nostra realtà, una realtà che è stata creata nel tempo, della quale noi siamo co-creatori.

Non esistono punizioni Divine, non credo in un Dio che giudica che ci attende al varco, credo molto più facilmente al potere personale di ogni Anima alla quale viene data una vita.

Credo che la vita in sé sia solo un percorso che ci aiuti a comprendere chi siamo veramente e cosa desideriamo essere, come desideriamo vivere e cosa desideriamo raggiungere.

Fondamentalmente siamo tutti esseri divini, anche coloro che fanno scelte secondo noi "sbagliate", ma poi come possiamo noi giudicare cosa è giusto e cosa no?
Chi fa scelte che procurano dolore agli altri si è "semplicemente" perso lungo il cammino, (e chissà di quale cammino stiamo parlando!)

Ma questa Luna Nuova nel segno dell'Ariete ci da la possibilità di cominciare da capo!

Giovedì 7 aprile alle ore 13:23 la Luna si "fonderà" nuovamente con il Sole.

Un ciclo si è appena concluso ed è arrivato nuovamente il momento di piantare un nuovo seme che arriverà a maturazione con la prossima Luna Piena, ma questo è un nuovo ciclo assai importante visto che la Lunazione si trova proprio in Ariete, il primo segno dello Zodiaco!

Come spesso ripeto, nulla in Astrologia può essere preso in considerazione se non si analizza il Cielo in totem considerando anche gli altri pianeti ed i Nodi Lunari.

I Nodi Lunari, guarda caso, cadranno nuovamente in casa nona. La casa delle credenze. E' da li che tutto parte. Quello che crediamo di essere non è quello che siamo veramente. Quello che credevamo facesse bene, non è quello che realmente ci serve. Dio non è giudicante, siamo solo noi a crederlo. E con un Nodo Lunare Sud in Pesci congiunto a Kirone e Venere, dobbiamo innanzitutto liberarci da un senso di colpa legato alle nostre credenze, ad un Dio, ad un credo.

Il Nodo Lunare Nord in opposizione indica la direzione dell'anima e si trova nel segno della Vergine, e congiunto al Nodo Nord c'è Giove che cade in seconda casa, per prendersi cura del mondo, occorre prendersi cura di sé stessi. Per servire il mondo, è necessario incarnarsi in un corpo, nella materia, in questa vita!

Tanta considerazione merita Urano, perché si trova congiunto a questa lunazione.

Urano è il pianeta dei grandi cambiamenti, a lui sono attribuite le rivoluzioni, lui ci incita a cambiare e a rivoluzionarci costantemente rivendicando sempre la nostra unicità.
Si manifesta sempre all'improvviso soprattutto quando abbiamo bisogno di darci una mossa.
Insomma, sembra proprio che Urano voglia dare una scossa a questo nuovo inizio.

Poco distante si trova Mercurio già nel segno del Toro.
Mercurio rappresenta invece il mentale inferiore, e nel segno del Toro è assai fisso nei pensieri che gli danno sicurezza.
Già solo analizzando questi 4 pianeti sembra che vi sia una grande possibilità di fare un salto importante!

Veniamo invitati ad elevare i nostri pensieri e a dis-identificandoci da antiche credenze.
Urano in questa lunazione è il portale del nuovo inizio, e come ogni nuovo inizio qualcosa di vecchio deve essere lasciato andare prima di poter accedere a vibrazioni più elevate.

Le energie planetarie non sono mai prive di tensioni, ma le tensioni servono sempre a liberare un'energia che ci è utile per la nostra evoluzione, ed in questa lunazione ve ne saranno diverse.

La tensione maggiore arriva dalla quadratura di Plutone alla lunazione, il pianeta che indica sia le nostre ferite più inconsce, come pure il nostro più grande potenziale. Plutone è in quadratura al Sole già da un po' di giorni ed il 18 Aprile arresterà il suo moto diretto chiedendo anche a noi di fermarci e di rivolgerci altrove.

Il giorno prima, il 17 aprile,  anche Marte arresterà il suo moto diretto ed entrerà in moto retrogrado. Entrambi dunque porteranno molta intensità.

Urano in Ariete vuole esplodere, eruttare, Plutone in capricorno tende a controllare ogni emozione. Saturno in Sagittario rallenta. E' come se qualcuno mettesse un bel coperchio su un pentolone che non ha cessato di bollire, intensificandone il calore all'interno per aiutarci a far uscire tutta l'energia che per molto tempo è stata repressa e rinnegata. Cosa ci sarà mai che dobbiamo avere il coraggio (Marte) di vedere nel mondo di Ade (Plutone)?
Se quest'energia sarà positiva o meno positiva non dipenderà di certo dai pianeti, ma solo da noi stessi.

Non lontano da Marte, c'è Saturno. E lui è il grande Saggio che ci lancia sempre le sfide al fine di farci maturare.

Insomma, Saturno ci sfida a far splendere il nostro Sole, Marte ad avere il coraggio di rivolgere l'attenzione dentro di noi.

E' vero! c'è tanto fuoco in questa lunazione: Urano, Sole,  Luna e Venere in Ariete, Marte e Saturno in sagittario, ascendente Leone, ma non dimentichiamoci Plutone!

Il Sole, il pianeta della Luce e del calore, sarà in forte contrasto con Plutone, il pianeta dell'oscurità e ed il più lontano dal calore del Sole, e dunque il più freddo.

Sembra che il bene ed il male vogliano confrontarsi! prepariamoci ad una gran bella sfida!


Questo mondo ha davvero bisogno di riemergere dalle proprie ceneri, questo mondo ha voglia di riconquistare la propria dignità, ha voglia di lottare, ha voglia di farsi vedere, ha voglia di splendere,
Ha voglia di lottare contro il male, o meglio a favore del bene, e noi dobbiamo osservarlo, accettarlo e poi focalizzarci sulla Luce! Solo noi possiamo aiutare questo mondo a cambiare!

Si, perché noi non siamo distaccati da questo mondo, noi siamo parte di questo mondo!
Ogni volta che distruggiamo il mondo, distruggiamo una parte di noi stessi!
Ogni volta che giudichiamo od insultiamo qualcuno, giudichiamo ed insultiamo noi stessi!

Dobbiamo tornare a credere che un mondo migliore è possibile, che il bene vince sul male, ma che non saranno gli angeli a liberarci dal male, siamo noi che dobbiamo fare qualcosa. Noi e solo noi!

Per evolvere e creare altre realtà è necessario estirpare le radici amare che ci impediscono di credere di meritare un mondo migliore, una vita migliore, Amore incondizionato, gioia e serenità.

Troppo facilmente puntiamo il dito verso l'altro, verso colui che il mondo ai nostri occhi non rispetta.
Verso persone che noi consideriamo cattive e non meritevoli di una vita.
Eppure la vita l'hanno ottenuta pure loro. Potremmo non condividere le loro scelte, ma possiamo noi scegliere su cosa focalizzarci ogni giorno. Se sull'Amore o sull'odio.

Ognuno di noi nel corso delle proprie esistenze avrà commesso delle atrocità.
Nessuno di noi è immune dalle tentazioni negative e del male
e tutti noi abbiamo libertà di scelta!

L'essere umano può essere sia buono che meno buono, ma anche definire i suoi atti e comportamenti con degli aggettivi porta giudizio.

Le prime persone che dobbiamo perdonare siamo noi stessi, ma nel profondo!

Se assistiamo in qualche modo a tutto quello che ci circonda, se siamo presenti in questa realtà tanto crudele a volte, è perché da qualche parte noi ne siamo co-creatori.
Ma se siamo presenti e ci viene mostrato tutto questo, è anche perché noi possiamo fare qualcosa per cambiarla questa realtà.

ed il primo posto dove dobbiamo andare a cambiarla è dentro di noi, ma molto molto in profondità.

Mentre siete chiusi in questo pentolone dunque, non cercate di rinnegare il male volendo riemergere pensando di morire la sotto, andate ad amare ogni parte di voi stessi. Questo è il momento di portare attenzione all'interno prima di poter riemergere all'esterno.

Anche il male fa parate di questa evoluzione, dunque non va giudicato! Grazie al male sappiamo cosa vogliamo e cosa non vogliamo. Ringraziate il male che vi da la possibilità di vedere, di comprendere e di perdonare.

Se diversi vulcani hanno eruttato negli ultimi giorni ci sarà sicuramente un motivo.
Forse anche noi dobbiamo essere pronti ad eruttare dentro, e forse se non accogliessimo questo invito, quest'energia dirompente dovrà scatenarsi perfora al di fuori, in altro modo.

In questa lunazione il consiglio che vi do è pertanto quello di perdonarvi nel profondo, e se non trovate nulla da perdonarvi, perdonate gli altri, anche le persone che più fate fatica a perdonare. Perdonate il carnefice dentro di voi, riconoscete la sua esistenza e sappiate che avete sempre una libera scelta.

Non fuggite dal male, perché lui continuerà ad inseguirvi.. affrontatelo, come ogni Ariete affronta la sua battaglia con coraggio.

Siamo esseri umani, dentro di noi ci può essere sia il male che il bene, fanno parte della stessa energia, come l'odio e l'amore, ma il bello è che abbiamo il grande dono della scelta!

La realtà attuale è frutto delle scelte fatte in passato. Quello che scegliamo oggi, crea la realtà di domani.

Più accogliamo l'energia planetaria che ci invita sempre e solo ad evolvere, meno essa dovrà scatenarsi sul mondo.

A breve il pentolone si chiude.. a te la tua scelta.

e se avete un momento nell'esatto momento della Luna Nuova,  consiglio di recitare questa preghiera (clicca sull'immagine per ingrandirla)

Buona lunazione a tutti!